Wendell Lira lascia il calcio giocato per darsi ai videogiochi

"Voglio diventare il campione del mondo di FIFA".

Molti tra quelli di voi che seguono il calcio, quello vero, lo ricorderanno per la conquista del premio Puskas alla scorsa premiazione del pallone d'oro, grazie a un gol in rovesciata che strozzò in gola l'urlo di gioia al "nostro" Florenzi dopo la splendida rete al Barcellona in Champions League.

Wendell Lira, ventisettenne brasiliano, ha ora però deciso di dire basta al calcio giocato, per dedicarsi solo a quello virtuale, con la ferma intenzione di diventare il nuovo campione del mondo di FIFA, come ammette in una intervista concessa a Globoesporte:

"Il telefono ancora squilla, i ds mi chiamano, ma la mia decisione è definitiva. Dal calcio ho ricevuto tante delusioni, ho sentito troppe bugie, e poi ho avuto un sacco di acciacchi.

Ora voglio trasmettere un'immagine vera di me, non voglio essere uno di quegli youtuber che tenta di vendersi. Voglio parlare di me, viaggiare, raccontare, far vedere come gioco. E soprattutto sogno di diventare campione del mondo di FIFA, lavorerò duro per farcela."

2015/articles//a/1/8/4/6/6/6/8/eurogamer-qwk9mi.jpg

I presupposti ci sono in effetti, visto che, come ci ricorda Gazzetta.it, proprio in occasione della scorsa cerimonia per l'assegnazione del pallone d'oro ha battuto il campione del mondo di FIFA in carica, Abdulaziz Alshehri, con un fragoroso 6 a 1.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Massimo De Marco Giglio

Massimo De Marco Giglio

Redattore

Appassionato d’anime, videogiochi e armi (soprattutto quelle con danni Apeiron), cerca da anni la cura al FOXDIE che lo sta lentamente uccidendo.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza