Pokémon GO: un uomo nel New Jersey ha fatto causa a Niantic per un PokéStop vicino casa

"Degli sconosciuti si soffermano vicino a casa mia con il cellulare in mano".

Vivere nei pressi di un PokéStop potrebbe essere una gioia per la maggior parte di noi, ma la stessa cosa non si può certo dire per chi non è minimamente interessato a Pokémon GO.

Come riporta Game Informer, un uomo di nome Jeffrey Marder di West Orange nel New Jersey ha intentato causa contro Niantic proprio perché nei pressi di un PokéStop si trova sfortunatamente la sua proprietà.

Nelle prime settimane dal lancio Marder sarebbe stato importunato da diverse persone che gli avrebbero chiesto di catturare Pokémon nel suo giardino.

"Degli sconosciuti hanno iniziato a soffermarsi fuori da casa mia con i loro cellulari in mano".

1

Non è sicuramente chiaro il motivo per cui all'uomo è stato chiesto di accedere al giardino per catturare i Pokémon, visto che non è necessario avvicinarsi ad essi per catturarli.

In Iran lo stato ha vietato Pokémon GO per motivi di sicurezza non meglio specificati e probabilmente Marder in questo momento vorrebbe vivere lì.

In ogni caso l'uomo ha iniziato una class action contro lo sviluppatore, che potrebbe quindi coinvolgere molte altre persone preoccupate dagli sconosciuti che gironzolano attorno alla loro proprietà.

Vai ai commenti (16)

Riguardo l'autore

Pier Giorgio Liprino

Pier Giorgio Liprino

Redattore

Per far felice Pier Giorgio basta parlargli di politica, scienza e videogiochi. A questi ultimi s'č avvicinato da bambino giocando ad Age of Empires 2 e da allora č rimasto un appassionato PC gamer, con uno sguardo attento alle console.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (16)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza