Niantic ha avviato il ban hammer per i cheater di Pokemon GO

Iniziano ad arrivare le prime email. Qualcuno di voi l'ha ricevuta?

Niantic ha avvisato più volte che siti e app third party che violano il codice di Pokémon GO erano illegali e che non sarebbero stati tollerati.

E infatti nel corso delle ultime settimane Niantic e The Pokémon Company hanno iniziato il giro di vita facendo chiudere tutti i servizi di tracking che agevolavano gli utenti nella caccia dei pokémon, alterando quello che era la dinamica pensata dagli sviluppatori.

Nonostante fossero stati messi di fronte all'evidenza della non liceità dell'utilizzo di questi cheat, molti utenti si sono sentiti in dovere di continuare a barare visto che il servizio di tracciamento interno del gioco, funzionante "con le orme", era buggato e poi è stato addirittura rimosso con l'ultimo aggiornamento.

Ma Niantic non vuole sentire ragioni, e dopo aver preso i pesci grossi, da oggi ha iniziato la caccia capillare agli utenti scorretti (sì, ora siete voi i Pokémon da catturare!).

Sono infatti partite le prime email che indicano la notifica di ban permanente, con relative motivazioni, come riportato dall'utente di Reddit Zslayer89

1

Nell'email si legge anche: "Se ti senti bannato ingiustamente, puoi compilare questo modulo. Per favore, considera il tuo account chiuso permanentemente finché non riceverai una risposta".

Adesso migliaia di utenti sono preoccupati di essere bannati ingiustamente solo per aver dato una sbirciatina ai servizi di tracking illeciti. Qualcuno di voi che usava Pokévision o altri servizi di tracking ha ricevuto questa email? Fateci sapere.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza