Avete presente il grattacielo di cristallo che crolla nella mappa Shanghai di Battlefield 4? Ecco quello è un ottimo esempio di cosiddetta "levolution", ma secondo Lars Gustavsson di DICE è il momento di metterla da parte.

1

Intervistato da Stevivor durante la Gamescom 2016, Gustavsson ha spiegato come si è evoluto l'approccio di DICE alla distuggibilità delle mappe nei suoi sparatutto.

"Con il Frostbite in Bad Company abbiamo puntato sulla distruzione, ed è piaciuta un sacco. Poi abbiamo continuato a spingere su quel fronte e in Battlefield 4 c'erano momenti epici, così come in Hardline."

"Ora abbiamo fatto un passo indietro e ascoltato i pareri della community. Battlefield 1 parla di battaglie che devastavano i campi dove si svolgevano, vogliamo andare 'all-in' con la distruzione."

Il bilanciamento tra distruzione e gameplay però non è chiaramente semplice, e Gustavsson ha anche detto che stanno impegnandosi per rendere anche le mappe distrutte divertenti e piacevoli da giocare.

Volete un parere più approfondito sullo sparatutto DICE? Lo abbiamo appena provato a Colonia, venite a scoprire se ci siamo divertiti.

Riguardo l'autore

Alessandro Arndt Mucchi

Alessandro Arndt Mucchi

Redattore

Giocatore cronico, lettighiere notturno, cuoco discreto, giurisprudente perplesso, musicista part-time, giornalista dal 2006. Da sempre esperto di versetti.