Vi ricordate del caso che vedeva protagonisti Lindsay Lohan e Grand Theft Auto V? Ebbene, sembra proprio essersi concluso definitivamente.

Aperta nel 2014 dalla stessa attrice, la causa legale scagliata contro Rockstar riguardava un presunto utilizzo illecito dell'immagine della Lohan all'interno del gioco, per la somiglianza somatica che si riscontrava con la celebre ragazza presente nella locandina.

1

Venendo al dunque, secondo i giudici non ci sono assolutamente prove concrete a testimoniare un utilizzo della figura di Lindsay Lohan all'interno della produzione videoludica, poiché mancano del tutto riferimenti a nomi precisi. A rafforzare poi la difesa della casa di sviluppo sarebbe la considerazione di tali immagini come satiriche, e quindi ampiamente tutelate dal diritto statunitense.

Insomma, non c'è trippa per gatti per Lindsay Lohan, anche se, dobbiamo ammetterlo, ha sicuramente colto una ghiotta occasione per farsi pubblicità, specie se consideriamo il successo mediatico di cui ha goduto (e che gode tuttora) GTA V.

Riguardo l'autore

Edy Bernardini

Edy Bernardini

Redattore

Figlio degli anni 90, tra le sue tante passioni spiccano il cinema e il videogaming: di quest'ultimo medium difende a spada tratta le enormi potenzialità espressive.