Un blogger russo gioca a Pokémon Go in chiesa: rischia 5 anni di carcere

Ruslan Sokolovski č in carcere da due mesi.

Ci sono luoghi in cui sarebbe meglio non giocare a Pokémon Go e ci sono Paesi in cui sarebbe meglio non trasgredire a queste regole.

Ruslan Sokolovski sicuramente non si dimenticherà questa lezione dato che, come riportato da Yahoo, è stato arrestato per aver giocato a Pokémon Go all'interno della cattedrale di Yekaterinberg e che ora rischia una condanna a cinque anni di carcere.

Questo blogger russo è stato accusato di incitamento all'odio e offesa della sensibilità religiosa dato che si è filmato mentre stava giocando al titolo Niantic. L'aver pubblicato il video su YouTube è stato l'errore del giovane. Gli investigatori affermano di aver trovato delle prove di incitamento all'odio e di attacco alla libertà di fede nella casa di Sokolovski ma attualmente la situazione non è chiara al 100%.

L'utilizzo dell'app in luoghi non consoni è sempre stato al centro delle discussioni delle autorità e per quanto possa essere irrispettoso giocare in un luogo sacro, il rischiare cinque anni di carcere solo (le altre prove citate dagli investigatori non sono chiare) per questo motivo è ovviamente assurdo.

Cosa pensate di questa vicenda?

Vai ai commenti (14)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darŕ ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (14)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza