Le software house stanno lavorando sul supporto a PlayStation 4 Pro proponendo delle versioni migliorate dei propri titoli per la nuova console in arrivo il 20 novembre.

Quanta forza lavoro è però necessaria per raggiungere dei buoni risultati? Il Digital Foundry ha rivelato che il supporto di Days Gone e di InFAMOUS: First Light (si sta pensando anche a Second Son) sono gestiti da pochissime persone, più precisamente una sola per il primo gioco e due per il secondo.

Il Digital Foundry sottolinea come nonostante l'esiguo numero di sviluppatori al lavoro i risultati siano "piuttosto notevoli" con dei giochi che sono al momento bellissimi da vedere.

La domanda sorge, quindi spontanea: questi due team stanno investendo poco nel supporto a PS4 Pro o migliorare i giochi per la nuova console è estremamente semplice? Per il momento i i risultati sono positivi e non ci resta che attendere ulteriore materiale per giudicare al meglio i lavori di Sony Bend e Sucker Punch.

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle