Come ogni espansione che si rispetti anche Destiny: I Signori del Ferro ci mette di fronte a diverse armi esotiche da sbloccare attraverso procedimenti più o meno complessi.

Quest'oggi diamo un'occhiata al Khvostov 7G-0X un letale fucile automatico di cui vi sveleremo tutti i segreti all'interno della nostra guida. Per riuscire a ottenere quest'arma dovrete necessariamente dedicarvi a un po' di esplorazione e soprattutto sconfiggere un boss tutt'altro che semplice.

Altri contenuti della guida di Destiny: I Signori del Ferro:

1

Come ottenere il Khvostov 7G-0X

Per poter ottenere quest'arma è necessario prendere parte alla quest "We Found a Rifle" (Abbiamo trovato un fucile) ma per iniziare dobbiamo possedere lo schema del Khvostov 7G-0X e in questo caso ci sono due strade.

Nel caso in cui abbiate conservato l'arma originale potete semplicemente smantellarlo per proseguire al passo successivo della guida. In caso contrario c'è un modo alternativo che vi permette di ottenere uno schema.

È necessario fare partire le missioni di pattuglia all'interno delle Terre Infette e accedere alla zona denominata la "Breccia" all'interno del Cosmodromo. All'interno della zona dovrete avere con voi un Intel Relay dei Tecnosimbionti al fine di aprire una porta che normalmente non è accessibile nel corso della storia. Una volta entrati proseguite fino a raggiungere la nave Ketch in lontananza, salite a bordo e uccidete tutto ciò che occupa il mezzo. Una volta eliminati tutti i nemici dovrebbe apparire un baule che contiene il vostro schema.

Come completare la quest "Abbiamo trovato un fucile"

Una volta ottenuto lo schema dovrete partire alla ricerca di:

  • 10 pagine del manuale: per ottenere le 10 pagine del manuale dovrete sostanzialmente uccidere dei caduti nel corso delle missioni di pattuglia e sperare in un drop fortunato. Il consiglio è comunque quello di occuparsi anche di altre attività nel mentre come per esempio cercare delle parti di armi o occuparsi della Forgia dell'Arconte.
  • 3 parti delle armi: queste parti si trovano in zone specifiche. Iniziate dalle Terre Infette e dirigetevi verso la zona Rocketyards che sarà il vostro punto di partenza. Da qui dirigetevi verso la Raffineria e seguite la strada indicata nell'Assalto il Covo del Diavolo. Seguendo questo percorso troverete ben due parti. La terza si trova nella zona denominata Dock 13.

Per maggiori dettagli date un'occhiata al video condiviso da Arekkz Gaming:

Il boss: Kaviss, Capitano dei Tecnosimbionti

Vale la pena di spendere qualche parola sul boss che incontreremo nel corso della quest: Kaviss, Capitano dei Tecnosimbionti. Si tratta di un nemico particolarmente ostico e quindi è consigliabile affrontarlo solo se si possiede un livello luce abbastanza alto e se abbiamo tra le nostre armi una bocca da fuoco in grado di eliminare piuttosto in fretta uno scudo Vuoto oltre a infliggere parecchi danni.

Vi consigliamo di combattere con almeno un amico e di occuparvi subito dello scudo, magari con una Super o con un'arma pesante. Quando avrà subito parecchi danni si ritirerà e dovrete inseguirlo attraverso la Breccia fino ad arrivare in una zona innevata. Qui dovrete occuparvi anche di diversi nemici minori e ogni volta che ne avrete eliminati un buon numero potrete attaccare direttamente il Capitano utilizzando sempre il metodo che vi abbiamo illustrato in precedenza.

Uccidendo Kaviss otterrete il Khvostov 7G-OX.

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

le ultime

Sony ammette: "la crescita del mercato VR è inferiore alle aspettative"

Un settore che non è mai decollato e che è destinato a "fallire"?

Alla ricerca di un monitor all'avanguardia? ASUS ROG Swift PG27UQ disponibile in pre-ordine

Il primo con certificazione DisplayHDR 1000 e pre-calibrato in fabbrica con una precisione cromatica di valore △E inferiore a 3.

Charles Leclerc sfreccia sul Circuito di Monaco nel primo video gameplay di F1 2018

Vediamo insieme i miglioramenti visivi introdotti nel gioco e l'Energy Recovery System manuale.

Pubblicità