Tretton: "PS Vita è una grande macchina che è arrivata troppo tardi sul mercato"

L'ex CEO di SCEA esprime la propria opinione.

1

PlayStation Vita è indubbiamente una delle console portatili migliori mai create dal punto di vista hardware ma sappiamo tutti quanto la portatile di casa Sony non sia mai riuscita a ottenere un grande successo di vendite.

L'ex CEO di SCEA (Sony Computer Entertainment America), Jack Tretton, ha parlato con IGN proprio di questo handheld cercando di analizzarne i problemi che ne hanno causato l'insuccesso.

"Ora che non lavoro più là penso che internamente ci fosse il pensiero: 'questa è una grande macchina ma è arrivata troppo tardi.' Il mondo aveva spostato l'attenzione sui device portatili che non sono macchine pensate appositamente per il gaming."

Tretton continua sottolineando come PSP sia riuscita a attirare molti giocatori portando l'esperienza console nel mondo portatile e attirando anche giocatori più anziani verso il mondo handheld. PS Vita quando arrivò sul mercato nel 2012 dovette affrontare la crescita dei giochi per smartphone.

Secondo l'ex Sony, in definitiva, la Vita era una buonissima macchina che però è arrivata sul mercato quando "c'erano poche persone che avevano bisogno di un device portatile dedicato ai videogiochi."

Cosa pensate dell'opinione di Tretton?

Vai ai commenti (13)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (13)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza