Horizon: Zero Dawn, ecco perché il titolo è stato sviluppato come un gioco di ruolo

Ce lo spiega Guerrilla Games.

In rete continuano a spuntare interessanti dettagli sull'attesa esclusiva PlayStation 4, Horizon: Zero Dawn e, dopo le informazioni sulle quest, le tribù e la caccia, oggi Guerrilla Games torna a parlare del suo titolo.

Come riporta Gamingbolt, stavolta gli sviluppatori hanno rivelato la motivazione che li ha portati a sviluppare il titolo come un gioco di ruolo. Il team ha sempre avuto come obiettivo quello di creare un mondo aperto ma, per raccontare meglio la storia, serviva qualcosa di più grande, per questo motivo sono diventati necessari elementi come la ruota dei dialoghi e la divisione tra missioni primarie e secondarie. Con il passare del tempo e andando avanti con lo sviluppo, i ragazzi del team hanno realizzato di lavorare a un vero e proprio gioco di ruolo. Anche per quanto riguarda i combattimenti, Guerrilla Games ha confermato che il team aveva come preciso obiettivo quello di far sapere ai giocatori i danni inflitti durante gli scontri e altre informazioni.

hzdrpg

Che ne pensate?

Vi ricordiamo che Horizon: Zero Dawn è in arrivo il 28 febbraio 2017 per PS4.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

The Last of Us ha venduto oltre 20 milioni di copie su PS4 e PS3

Nuovo traguardo per il gioco di Naughty Dog.

In Death Stranding la vita o la morte degli NPC dipenderà dalle scelte del giocatore

Hideo Kojima: "vogliamo davvero svelare il significato della connessione tra le persone. Come si forma, come si sviluppa".

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza