Rimozione della feature "Other OS" su PS3: Sony pagherą $55 ai possessori della console

La possibile soluzione della class-action.

Prima che iniziate a contattare Sony per il vostro risarcimento sappiate che i $55 sono previsti solamente per i giocatori americani.

Come forse i più attenti tra voi ricorderanno la PS3 originale aveva una feature che permetteva di installare un altro sistema operativo sulla console. La feature era denominata "Other OS" e venne sostanzialmente eliminata attraverso una patch pubblicata nell'aprile del 2010.

Un buon gruppo di persone ha, quindi, ben pensato di organizzare una class-action contro Sony e la rimozione della feature, una class-action che ora sembrerebbe essere pronta per essere archiviata. Manca ancora una conferma finale che arriverà con l'udienza del gennaio del 2017 ma pare che la compagnia nipponica abbia trovato un accordo con gli avvocati della controparte.

Come riportato da VG247.com, tutti coloro che hanno acquistato la prima versione della PS3 tra l'1 novembre del 2006 e l'1 aprile del 2010 potranno chiedere un rimborso che varia da $9 (chi non ha utilizzato la feature) a $55 (chi invece ha utilizzato la feature Other OS).

Si tratta di una cifra irrisoria se presa singolarmente ma considerando tutti coloro che hanno acquistato la PS3 in questo periodo e le ulteriori spese legali il costo complessivo della causa potrebbe diventare decisamente più rilevante.

Cosa pensate di questa particolare vicenda?

1

Vai ai commenti (8)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darą ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza