Skylanders Imaginators - recensione

Una palestra per piccoli videogiocatori.

Su Eurogamer.it abbiamo sempre apprezzato la serie di Skylanders, d'altra parte è semplice stimare un prodotto che non solo ha dato vita a un nuovo genere, ma che ha anche mostrato una certa capacità di rinnovarsi. Nonostante non sia il periodo migliore per i toys-to-life e nonostante la concorrenza di LEGO Dimensions, Activision è riuscita ad assemblare un nuovo, riuscitissimo capitolo, Skylanders: Imaginators, in grado di riportare grandi e piccini nel colorato mondo di Skylands.

Dopo sei anni di pupazzetti di ogni forma e colore era difficile creare qualcosa di nuovo che fosse in grado di rispecchiare fedelmente i gusti dei tanti fan della serie. Per questo motivo Toys for Bob ha deciso di lasciare ai giocatori la libertà di creare lo Skylander che più li rappresenta attraverso un potente editor.

Potrete infatti scegliere tra decine di combinazioni diverse di facce, gambe, braccia e colori. Potrete persino regolare la dimensione di ognuna delle parti del corpo dell'Imaginator che state creando, in modo da avere personaggi bassi, alti, con la testa gigante o le corna ramificate. Potrete persino cambiare il motto e la voce con la quale lo enunceranno. Le possibilità sono davvero enormi e starà a voi assemblare il protagonista che più vi aggrada.

Successivamente, in pieno stile GDR, potrete scegliere lo stile di combattimento del vostro Skylander. Ce ne saranno svariati e ognuno di essi sarà caratterizzato da degli attacchi e delle armi specifici. Gli arcieri, per esempio, useranno gli archi per colpire i nemici dalla distanza, i maghi saranno maestri nelle magie, mentre i lottatori useranno i pugni per avere la meglio delle legioni di Kaos.

Skylanders_Imaginators_1
Le opzioni di personalizzazione dei personaggi sono tantissime.

A ogni personaggio andrà però associato uno specifico elemento, contenuto in dei cilindri da posare sul portale di nome Imaginite. A questi Activision affianca i Sensei, ovvero i leggendari maestri di ognuna delle discipline di combattimento presenti. Le loro statue sono decisamente più grandi di quelle "classiche" e la loro forza è decisamente superiore rispetto a quella dei normali Skylander.

Grazie ai Sensei potrete entrare nei Regni dei Sensei, ovvero dei livelli a tema basati su di ognuno degli elementi della serie. Il Regno del Fuoco sarà basato sulla lava, mentre quello dell'Acqua è incentrato sui rompicapo.

Inoltre grazie ai Sensei potrete attivare i Gong da battaglia, delle brevi sessioni nelle quali dovrete far fuori nel tempo stabilito tutti i nemici che verranno riversati all'interno di una piccola arena, e i Templi dei Sensei, ovvero dei luoghi leggendari nei quali poter sbloccare il reale potenziale di questi combattenti. Infine ogni Sensei aumenterà di una unità il livello massimo raggiungibile dai vostri Imaginators, inizialmente 'cappato' al 15esimo livello.

Nonostante abbiano diverse abilità da potenziare, i Sensei e i vecchi protagonisti di Skylanders non potranno cambiare l'equipaggiamento. Gli Imaginators, invece, avranno circa un migliaio di pezzi differenti tra i quali scegliere, ognuno in grado di influenzare la loro difesa, l'attacco, la velocità e la fortuna.

Skylanders_Imaginators_2
I Sensei sono i maestri indiscussi nel loro stile di combattimento.

Quest'ultimo parametro vi aiuterà a trovare i pezzi di equipaggiamento più rari all'interno dei tanti bauli che vincerete all'interno di Skylanders Imaginators. Aprendoli potrete ottenere anche nuove mosse o dei nuovi pezzi coi quali personalizzare ulteriormente l'aspetto dei vostri Imaginators, cambiando la loro voce o la musica che farà da sottofondo alla vostra azione.

Una volta iniziata l'avventura vi troverete nuovamente all'interno di quella perfetta palestra per piccoli videogiocatori che, grazie a Skylanders Imaginators, impareranno le basi di quasi tutti i generi videoludici presenti sul mercato.

Formalmente il gioco è un'avventura con diversi elementi di piattaforme e qualche combattimento. Presto scoprirete che ci sono diverse sezioni di platforming bidimensionale, ma anche combattimenti piuttosto impegnativi nei quali utilizzare le quattro abilità di cui ogni personaggio è dotato o piccoli puzzle fondamentali per aprire delle serrature. Poi vi sarà la caccia a lumaconi decisamente veloci o la cattura di speciali uova. Le attività sono molteplici, tutte però piuttosto semplici da memorizzare e in grado di spezzare l'azione, sempre con un pizzico di humor.

Skylanders_Imaginators_Crash_3
Nuovi e vecchi personaggi si alterneranno sullo schermo, facendo spesso le veci dei Sensei.

Debutta in questo capitolo lo Scontro di Creazioni, un nuovo gioco basato su Pietracielo nel quale dovrete utilizzare delle speciali mattonelle per ottenere il controllo di una scacchiera. In una parte della M.A.P.P.A., che come è facile intuire è l'hub iniziale nel quale è possibile raggiungere tutti i contenuti di Skylanders Imaginators, trovano spazio anche i Combattimenti nell'arena. In essa dovrete sopravvivere a tre ondate di nemici per ottenere esperienza aggiuntiva, monete e un immancabile tesoro. E se siete dei giocatori socia, ci saranno dei punti nei quali scattare dei selfie, da collezionare e rivedere presso l'Accademia.

Ovviamente Toys for Bob non poteva dimenticarsi dei vecchi personaggi e di tutto quello che potreste possedere delle vecchie edizioni di Skylanders. Innanzitutto alcune statuine potrebbero fare le veci dei Sensei per accedere ai loro Regni. Inoltre, grazie a determinati personaggi potrete attivare parti di M.A.P.P.A. inizialmente invisibili.

Avendo debuttato lo scorso anno non potevano mancare le corse à la Mario Kart a bordo dei fantasiosi mezzi di SuperChargers. I tracciati sono sempre piuttosto folli, sviluppati anche in verticale grazie alle ambientazioni subacquee e a quelle aeree, ma non essendo più il focus del gioco sembrano un po' meno ispirati che in passato, con addirittura qualche rallentamento nelle situazioni più concitate. Sarà sempre possibile andare online per sfidare altri giocatori, oltre che partecipare a campionati offline o sfide di velocità.

Skylanders_Imaginators_4
Anche questa volta i piani di Kaos saranno scombinati dagli Skylanders.

La varietà e il quantitativo di contenuti di Skylanders Imaginators è ottima, così come la cura con la quale ogni personaggio e ogni filmato sono stati creati. Se gli Imaginators sono decisamente meno affascinanti delle classiche statuette, dal punto di vista ludico la possibilità di creare liberamente un personaggio, oltre che di farlo evolvere in pieno stile GDR, dà alla serie una profondità ulteriore. E poi i Sensei sono giocattoli enormi e belli da vedere, che sicuramente faranno bella mostra di sé all'interno della vostra collezione di Skylanders. Activision non ha calcato però la mano sulla necessità di possederli, dato che con i due contenuti nel set di base e una buona collezione di personaggi vecchi, potrete sbloccare praticamente tutte le attività del gioco.

Skylanders Imaginators un prodotto che si adatta ad un pubblico di giovanissimi, ma che grazie a un'eccellente localizzazione in Italiano e a un gameplay solidissimo, si rivela adatto a qualsiasi fascia d'età. Come spesso accade, dunque, promozione a pieni voti, per quello che è ormai diventato un appuntamento fisso per i piccoli giocatori... e i loro genitori.

9 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Contenuti correlati o recenti

Untitled Goose Game - recensione

Semplicemente, un'oca che decide di rovinare le giornate di un po' di persone a caso.

Knights and Bikes - recensione

Alla ricerca di un tesoro perduto!

Night Call - recensione

Una Parigi noir nella morsa di uno spietato serial killer.

RaccomandatoSea of Solitude - recensione

Un mare mai raggiunto da nessuna riva, un ponte da nessuna strada, un colore da nessuna luce.

Castlevania Anniversary Collection - recensione

Konami impartisce la seconda lezione di storia.

Articoli correlati...

The Last of Us ha venduto oltre 20 milioni di copie su PS4 e PS3

Nuovo traguardo per il gioco di Naughty Dog.

In Death Stranding la vita o la morte degli NPC dipenderà dalle scelte del giocatore

Hideo Kojima: "vogliamo davvero svelare il significato della connessione tra le persone. Come si forma, come si sviluppa".

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza