Come probabilmente saprete, in molti hanno criticato la decisione di Electronic Arts di pubblicare Titanfall 2 una settimana dopo Battlefield 1 ed una prima di Call of Duty: Infinite Warfare e sembra, che a livello di vendite, lo sparatutto di Respawn non stia navigando in buone acque.

Sulla questione è intervenuto il CFO di Electronic Arts, Blake Jorgensen, con delle interessanti dichiarazioni riportate da Gamingbolt. Infatti, secondo Jorgensen, la compagnia non si baserà sui risultati delle prime settimane dal lancio del gioco, ecco qui di seguito le sue parole:

"Stiamo ricordando alle persone che con Titanfall stiamo costruendo un franchise, quindi non è il primo giorno o la prima settimana di vendite, ma si tratta di una maratona. Faremo tante cose con Titanfall per continuare a costruire un opera di intrattenimento. Pubblicheremo una serie di contenuti extra gratuiti durante il corso del prossimo anno. E costruiremo il franchise intorno alle persone attratte dal gioco. Perché tutti coloro che ci hanno giocato semplicemente lo adorano."

t2ris

E voi che ne pensate? Titanfall 2 è stato pubblicato in un periodo "troppo caldo" a livello di uscite?

Vi ricordiamo che il titolo è ora disponibile per PS4, Xbox One e PC.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.