Anne Blondel parla della possibilità dell'acquisizione di Ubisoft da parte di Vivendi

"La società non sarebbe più la stessa".

Dopo Yves Guillemot, anche Anne Blondel (vice president of live operations) ha parlato della possibilità di un'acquisizione di Ubisoft da parte di Vivendi, manifestando quanto la cosa possa dispiacerle.

"Dopo aver lavorato in Ubisoft per vent'anni so per certo che qualora dovesse andare in porto una simile possibilità e Ubisoft perdesse la propria indipendenza, la società non sarebbe più la stessa. L'indipendenza e la possibilità di prenderci dei rischi ci hanno portato negli anni a realizzare alcune scommesse che altri davano perse in partenza, come The Crew, o a realizzare delle vere e proprie perle nel panorama videoludico, come Child of Light e Valiant Hearts, che diversamente non avremmo potuto portare a termine."

Questo è quanto la dirigente di Ubisoft avrebbe rivelato nel corso di una intervista con PCgamersN.

2015/articles//a/1/8/7/1/0/3/5/eurogamer-f96g08.jpg

Voi come sperate possa evolversi la situazione?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Massimo De Marco Giglio

Massimo De Marco Giglio

Redattore

Appassionato d’anime, videogiochi e armi (soprattutto quelle con danni Apeiron), cerca da anni la cura al FOXDIE che lo sta lentamente uccidendo.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza