Remedy svelerà i propri progetti solo in prossimità dell'uscita

Inutile creare troppo hype.

L'attesa di un prodotto, come ad esempio un videogioco, a volte aumenta così tanto le aspettative che poi alla fine si rischia di rimanerne delusi all'uscita. Forse è questo il motivo per cui Remedy ha deciso di non rivelare al pubblico i due progetti a cui sta lavorando se non poco prima del lancio.

A dichiararlo è stato Thomas Puha, capo delle comunicazioni presso lo studio finlandese, su Twitter, come riportano i colleghi di VG247.it.

1

"Non vogliamo rivelare nessuno dei due giochi fino a quando non saremo vicini al lancio. Non si tratta di una scelta facile, perché vorremmo che le persone conoscessero quello su cui stiamo lavorando, per colpirli, ma in modo cauto".

Le uniche informazioni che abbiamo al momento riguardano una collaborazione di Remedy per realizzare la modalità storia di CrossFire 2 e il fatto che un prossimo progetto sarà incentrato sul multigiocatore.

Non ci resta che attendere speranzosi qualche novità sul futuro dello studio che ha dato i natali a Max Payne, Alan Wake e Quantum Break.

Vai ai commenti (6)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Pier Giorgio Liprino

Pier Giorgio Liprino

Redattore

Per far felice Pier Giorgio basta parlargli di politica, scienza e videogiochi. A questi ultimi s'è avvicinato da bambino giocando ad Age of Empires 2 e da allora è rimasto un appassionato PC gamer, con uno sguardo attento alle console.

Contenuti correlati o recenti

Lost Words: Beyond the Page sarà una esclusiva temporale di Google Stadia

Rock of Ages 3 e CrisTales tra gli altri titoli Modus Games in arrivo.

Yakuza 0 è ora disponibile su Xbox One, Game Pass e Windows 10

I giocatori Xbox avranno finalmente la possibilità di vestire i panni di Kiryu e Majima.

Articoli correlati...

ArticoloAlyx sarà in grado di togliere la VR dal suo status di nicchia? - articolo

Half-Life: Alyx sta foraggiando le vendite di headset VR, ma servirà molto di più per far diventare quello VR un mercato sostenibile.

Il dopo Star Wars Jedi: Fallen Order non è solo FPS, Respawn Entertainment vorrebbe esplorare altri generi

Il CEO, Vince Zampella, "stanco" di essere etichettato come uno studio focalizzato sugli FPS multiplayer.

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza