Phil Spencer contro i DLC in esclusiva temporale

Il capo della divisione Xbox non apprezza questo tipo di iniziative.

Dopo un annuncio e un lancio a dir poco difficili Xbox One è riuscita almeno in parte a rialzarsi anche grazie al lavoro di Phil Spencer, una figura che nel corso dei mesi è riuscita a farsi apprezzare da buona parte dei fan della console Microsoft.

Il capo della divisione Xbox esprime spesso le proprie opinioni attraverso Twitter e, come riportato da SegmentNext, Spencer ha recentemente parlato di un tipo di iniziativa che non apprezza particolarmente e che considera dannosa per l'industria intera: i DLC in esclusiva temporale.

Ecco quanto dichiarato da Spencer mentre parlava con alcuni utenti di Twitter:

1

"Utilizzare dei fondi del marketing per far si che i giocatori di altre console non possano giocare un certo contenuto non mi sembra possa essere considerata come una crescita".

Spencer ha poi discusso anche della necessità di bilanciare nuove IP e vecchi franchise per poter costantemente crescere e del fatto che iniziative come EA Access, le mod di Fallout su console, il programma Game Preview siano sinonimo di crescita e di un'industria che progredisce.

Cosa pensate delle parole di Spencer?

Vai ai commenti (36)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darÓ ragione.

Contenuti correlati o recenti

Digital Foundry | Ecco come God of War Ŕ stato portato da PlayStation su PC - intervista tecnica

Matt DeWald di Sony Santa Monica e Steve Tolin di Jetpack Interactive ci parlano della conversione di uno dei giochi pi¨ importanti della scorsa generazione

Articoli correlati...

Commenti (36)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza