Resident Evil 7 non sarà affatto un reboot della saga

Lo assicura il producer del gioco, Masachika Kawata.

L'uscita di Resident Evil 7, prossimo e atteso capitolo di una delle saghe horror più amate di sempre, si fa sempre più vicina e i dettagli sull'avventura continuano ad emergere con insistenza.

1

Questa volta a parlarci del survival horror è il producer dell'intero progetto, Masachika Kawata, il quale ha dichiarato chiaramente che Resident Evil 7 non sarà nella maniera più assoluta un reboot della serie. Queste le sue parole, condivise in un'intervista concessa a Game Informer:

"Il gameplay che abbiamo condiviso fino adesso potrebbe far pensare che ci troviamo di fronte a un reboot, ma non è assolutamente così. La storia e la narrazione sono state concepite perché avessero un senso all'interno della serie, non a caso il titolo del gioco è chiaramente numerato. Si tratta quindi di un Resident Evil, con suoi elementi tipici come il fattore orrorifico, l'esplorazione, i puzzle da risolvere e combattimenti intensi. Tutte queste formule sono state migliorate con l'aggiunta di novità", ha spiegato Kawata.

Insomma, un occhio di riguardo al passato, con un'impostazione più innovativa al genere, si direbbe.

Vi ricordiamo che Resident Evil 7 è atteso su PlayStation 4, Xbox One e PC per il prossimo 24 gennaio 2017. Qui potete dare un'occhiata alla nostra anteprima del gioco.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Edy Bernardini

Edy Bernardini

Redattore

Figlio degli anni 90, tra le sue tante passioni spiccano il cinema e il videogaming: di quest'ultimo medium difende a spada tratta le enormi potenzialità espressive.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza