Il valore delle azioni di Konami č aumentato del 66% nel 2016

Ecco i risultati delle altre compagnie nipponiche.

Nel corso del 2016 si è discusso parecchio di Konami e di come la compagnia stia progressivamente abbandonando il mondo dei videogiochi focalizzandosi su altri settori. Il caso di Kojima l'ha fatta diventare niente di più di una corporazione malvagia e senza cuore ma a quanto pare l'attuale situazione di Konami è tutt'altro che da buttare.

L'analista Dr. Serkan Toto, ha pubblicato una particolare classifica prontamente riportata da Gaming Bolt. In questa classifica sono elencate le principali compagnie videoludiche nipponiche e la variazione del valore delle loro azioni nel corso del 2016.

Ecco la classifica:

  1. Konami: +66.2%
  2. Sega: +55.1%
  3. Nintendo: +48.3%
  4. Koei Tecmo: +15.2%
  5. Square Enix: +1.7%
  6. Capcom: -6%
1

Konami quindi in crescita esponenziale, a quanto pare soprattutto grazie al business dei pachinko e alla divisione health and fitness. Bene Sega grazie anche ai successi mobile, PC e all'ottimo lancio di Yakuza 0 e Persona 5. Nintendo, invece, ha sfruttato il successo di 3DS, il buon debutto nel mondo mobile e altre iniziative come i parchi a tema e l'imminente lancio di Nintendo Switch.

I peggiori sono, a quanto pare, Square Enix ma soprattutto Capcom con quest'ultima che ha risentito dei risultati tutt'altro che stupefacenti di Street Fighter V.

Cosa pensate di questi dati?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darā ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza