Kimishima non esclude la possibilità di un successore del 3DS in futuro

"È un tipo di piattaforma che può avere ancora mercato".

Con l'arrivo di Switch il prossimo mese, tutti non fanno altro che chiedersi quale sarà la direzione che Nintendo intraprenderà nel prossimo futuro.

La console ibrida fissa portatile dovrebbe in teoria convogliare sviluppatori e publisher di 3DS e Wii U su un unico bacino, per rendere la piattaforma forte e ricca di titoli.

Eppure sappiamo, per dichiarazione della stessa Nintendo, che la compagnia considera Switch una piattaforma principalmente casalinga, che all'occorrenza permette di giocare in mobilità, contrariamente alla visione di molti che pensano il contrario. Ragion per cui, Nintendo 3DS rimarrà in commercio ancora per un po' con nuovi titoli in arrivo prima di chiudere definitivamente il suo ciclo vitale.

1

Ma cosa accadrà dopo? Kimishima è stato interrogato dal giornale di Kyoto Shinbun-a sulla questione, in particolare sulla possibilità di un successore del 3DS, Kimishima ha dichiarato che:

"un successore del 3DS è da considerarsi, perché ne vedo il bisogno ed uno spazio di mercato".

Anche se Kimishima non è entrato nei dettagli, pare che si tratterebbe di una macchina totalmente nuova, e non di un refresh del 3DS.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Nintendo ha creato Switch per convogliare le forze su un unico sistema. Non sarebbe controproducente creare una nuova piattaforma ancora una volta solo portatile? Si spera almeno che qualora arrivasse, la libreria di titoli sarà la medesima di Switch.

Vai ai commenti (7)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Marco Procida

Marco Procida

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (7)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza