Come ormai tutti sappiamo Chris Redfield sarà il protagonista assoluto del DLC gratuito di Resident Evil 7, Not a Hero. Proprio al personaggio di Chris è, tuttavia, legata una teoria piuttosto particolare, una teoria che sarebbe sostanzialmente stata smentita da Capcom stessa e in particolare dal director Koushi Nakanishi.

Chris Redfield arriva su un elicottero dell'Umbrella alla fine di Resident Evil 7 suscitando un'inevitabile domanda: perché uno degli eroi principali della serie sembra lavorare con i villain storici di Resident Evil? Diversi fan avevano pensato che si trattasse in realtà di Hunk, l'agente solitamente mascherato più volte presente all'interno della serie.

Come riportato da Eurogamer.net, Nakanishi sembra aver smentito il tutto parlando del character design dell'ultimo capitolo della serie.

1

"Questa volta ogni personaggio è stato creato con l'idea di una rappresentazione fotorealistica e Chris Redfield riceve anche un effetto piuttosto impressionante". Nakanishi sottolinea, inoltre, che il modello di Resident Evil 6 non sembrava adatto per questo nuovo capitlo.

Ci potremmo trovare di fronte a un Redfield molto diverso ma la sua identità dovrebbe essere stata confermata. A questo punto c'è molta curiosità nei confronti delle sue motivazioni e dei suoi piani: perché l'eroe è arrivato accompagnato dai mezzi dei nemici storici?

Cosa ne pensate? Vestiremo davvero i panni di Chris Redfield o la teoria di Hunk vi convince maggiormente?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.