Thrustmaster TS-PC RACER - recensione

Una precisione da top di gamma ma senza freni, nel senso letterale del termine.

È stato un periodo relativamente tranquillo da parte di Thrustmaster: trascorso un annetto di silenzio sul fronte delle periferiche di guida, torniamo a proporvi un prodotto di fascia alta dopo il Ferrari 300 GTE. Il TS-PC Racer arriva sul mercato dopo una lunga gestazione ed è venduto separatamente da una pedaliera; va considerato quindi un modello di alta gamma per chi voglia dedicarsi alla composizione della sua postazione di guida in ogni suo componente separatamente.

Come s'intuisce dal nome, il TS-PC Racer è un'esclusiva PC e potrà essere usato solo su computer, un piccolo neo se confrontato col suo diretto rivale, il Fanatec CSL Elite che è compatibile anche con Xbox One. Nonostante questo, il volante rimane compatibile con tutto l'ecosistema Thrustmaster standard in quanto lo sgancio dello sterzo è esattamente lo stesso di tutta la gamma. A questa base potrete quindi collegare un Ferrari Alcantara Wheel Add-On, il T500 RS GT Wheel, il Ferrari F1 Wheel Add-On, TM Leather 28 GT Wheel Add-On, ma anche i cambi TH8RS e TH8A ed infine le pedaliere T3PA e T3PA-Pro.

Dotato di un angolo di rotazione fra i 270° ed i 1080°, questa base permette, grazie ad una potenza del motore da 400 watt, di avere una notevole riserva per soddisfare le necessità di qualsiasi simdriver, da quello occasionale ai piloti di alto livello. L'azienda americana ha dichiarato che le prestazioni sono di circa quattro volte superiori a quelle dei modelli precedenti come il T500RS, con quest'ultimo che di fatto è uscito di produzione per fare spazio proprio a questo TS-PC Racer.

Abbiamo dedicato un'ampia sessione di unboxing video al volante stesso, ma alcuni aspetti li vogliamo descrivere nel dettaglio anche nel testo. L'impugnatura è rivestita in pelle scamosciata, in modo da risultare molto aderente e mai scivolosa anche dopo molte ore di gioco. Ci sono novità anche sul fronte dello smaltimento di calore e dell'architettura complessiva, che rendono la base sorprendentemente piccola ma non per questo meno potente.

22
L'aggancio è quello standard e si adatta a tutta l'accessoristica dell'ecosistema Thrustmaster, volanti, pedaliere e cambi compresi.

Durante sessioni di gioco molto lunghe, per ovviare ad eventuali problemi di surriscaldamento, si è lavorato per avere un buon sistema di raffreddamento esterno alla base principale che garantisca prestazioni costanti anche con picchi di potenza da 400W. Il risultato è l'alimentatore esterno a turbina che vi abbiamo mostrato nel video relativo all'unboxing. Si tratta di un'idea veramente interessante per come contiene gli ingombri del volante stesso, che nel contempo allontana dal giocatore la fonte di calore principale e anche la rumorosità della base stessa.

Da un punto di vista estetico abbiamo una base di plastica di buona qualità con molte fenditure pensate per favorire l'areazione del motore all'interno. Tutto questo affiancato al design da "Formula 1" ergonomico e proporzionato alla realtà, con al suo interno delle placche di metallo.

Abbiamo avuto l'occasione di mettere mani e piedi su questa nuova base, che abbiamo accompagnato con la pedaliera T3PA, e la prova è andata decisamente bene. La vettura provata è stata la mostruosa F1 Lotus 98T, non certo una delle monoposto più docili di Assetto Corsa. Dopo una trentina di minuti di attente regolazioni, maggiormente dedicate alla linearità dello sterzo e alla sensibilità del pedale dell'acceleratore, ci siamo calati nell'abitacolo e possiamo dire che le sensazioni restituite da questo TS-PC RACER sono assolutamente impressionanti.

Il volante sembra essere fatto per cucirsi addosso allo stile di guida di ciascuno, a prescindere dall'impostazione e dalla posizione e accompagna con un deciso force feedback ogni curva, facendo sentire ogni minimo dettaglio di asfalto e forze in gioco. La presa è eccellente, così come la precisione e il ritorno di forza che può essere veramente potente al punto da far male alle dita se si esagera. Meglio attestarsi su valori medi che prevengano l'insorgere di fenomeni di clipping.

3
Un dettaglio dei tasti funzione. Come dicevamo solo quelli più vicino alle razze sono facilmente raggiungibili dal pollice. Il numero è tuttavia piuttosto elevato e se ne trovano anche due sul cruscotto nella parte destra.

Il motore risponde rapidamente agli input del pilota compensando, ed elimina i cali di potenza in automatico, consentendo di avere tra le mani un volante molto morbido e senza picchi in un senso o nell'altro. Uno dei problemi tipici dei vecchi volanti sono sempre state le zone morte in rettilineo, che ovviamente sono un lontano ricordo anche per quest' unità. Grazie al motore centrale infatti non abbiamo più quella situazione di vuoto che si manifesta quando il volante è perfettamente dritto.

Il punto forte del TS-PC Racer è sicuramente quello di adattarsi subito a qualsiasi tipologia di utente, il che è dovuto alla rapida rotazione del volante che modifica la sensibilità in base alle condizioni di guida e alla tipologia di curva impostata per via della modalità "stall" (per le curve larghe e continue) e "Dynamic" (per le chicane veloci).

Oltre alle prove con Assetto Corsa e la 98T, abbiamo testato anche altre vetture più "tranquille" in un contesto di utilizzo prolungato e dopo tre ore di uso continuativo, il TS-PC RACER non ci ha dato alcun problema sia per quanto riguarda gli assemblaggi grazie ad accoppiamenti molto precisi, sia per quanto concerne eventuali affaticamenti del motore che potessero far perdere efficienza al force feedback. Il force feedback è chiaramente sovradimensionato per l'utilizzo che se ne deve fare e in questo senso la riserva di potenza sembra essere più che sufficiente a garantire un ritorno di forza perfetto e potente, anche dopo lunghe ore d'utilizzo.

Se l'ergonomia della presa è eccellente, abbiamo notato qualche difetto per quanto riguarda il posizionamento dei tasti, che non è comodissimo. Delle due coppie nella parte alta ,quelli centrali non sono facilmente raggiungili dal pollice, in particolare quelli più interni. Per gli altri si è obbligati a staccare le mani e agire di precisione staccando gli occhi dal monitor, in particolare per azionare la manopola a tre posizioni nella parte bassa. Questo è probabilmente il maggior difetto di questo volante, che non gli permette di giocarsela ad armi pari con quello che al momento è e rimane il miglior volante formula attualmente sul mercato a livello ergonomico, l'F1 Rim di Fanatec.

Amos Laurito fa la sua comparsa su Eurogamer.it per recensire il Thrustmaster TS-PC Racer, il nuovo volante di Thrustmaster con l'aiuto di Alessandro Pietracatella.

Il TS-PC Racer è un volante splendido e in quanto a precisione e prestazioni, ed è sicuramente un prodotto molto curato e performante: non possiamo promuoverlo con il massimo dei voti tuttavia, oltre che per l'ergonomia della pulsanteria, anche per due aspetti scollegati dalla sua qualità costruttiva. Il primo è il prezzo ufficiale di 549 euro, anche se su Amazon.it si riesce a trovarlo a una trentina di euro in meno. La qualità eccellente giustifica solo in parte la spesa, visto che nella confezione non è presente alcun genere di pedaliera. Non pretendevamo di trovare nella confezione una T3PA a parità di prezzo, ma almeno un prodotto in grado di permettere agli utenti di comporre una postazione completa, viste le cifre in gioco.

Il voto è quindi una soluzione di compromesso tra gli aspetti positivi, che sono tanti, e quelli negativi, in particolare la mancanza di una pedaliera e l'ergonomia migliorabile. Non abbiamo dubbi sul fatto che molti possessori di componentistica Thrustmaster si faranno tentare da questa nuova offerta e in tal senso l'acquisto sarà più che giustificato. Preparatevi dunque a mettere mano al portafogli, anche se vista l'elite degli appassionati di simracing cui questo prodotto è rivolto, per molti non sarà un problema.

8 /10

Contenuti correlati o recenti

VideoI 10 giochi più attesi del 2020

Dopo tanti rinvii, comincia il valzer dei videogiochi più attesi.

EA ha bannato uno YouTuber da tutti i suoi giochi e servizi online

Si tratta del pro player di FIFA Kurt 'Kurt0411' Fenech.

RaccomandatoMO: Astray - recensione

Il miglior titolo più ignorato e meno recensito del 2019?

ArticoloDreams: i migliori giochi visti finora - articolo

La nuova opera di Media Molecule mette in mostra la creatività dei giocatori

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza