Molyneux: "il Kinect? Era un disastro, una catastrofe"

Il creatore di Fable aveva lavorato alla demo "Milo".

Partito come un esperimento piuttosto interessante, il Kinect non è praticamente mai riuscito a lasciare davvero il segno all'interno dell'industria videoludica e i giochi di qualità legati alla periferica sono davvero pochissimi (l'ottimo Fru è uno dei più evidenti).

Microsoft ha ormai abbandonato Kinect ma recentemente si è tornato a parlare di questo dispositivo all'interno dell'ultimo episodio di IGN Unfiltered. A discuterne è il conosciutissimo creatore (tra gli altri giochi) di Fable e Populous, Peter Molyneux. Molyneux aveva lavorato alla periferica su Milo, un progetto che non andrò mai oltre alla semplice tech demo, e su Fable: The Journey.

"Sai Kinect, sarò onesto. Era un disastro. Era una catastrofe. Era iniziato come questo dispositivo che poteva sostanzialmente fare tutto. Non richiedeva potenza di elaborazione, il campo visivo poteva comprendere tutta la stanza. L'audio, e nessuno ne parla, doveva essere multi-sensing, doveva rendersi conto della tua posizione.

"Finì per non essere nessuna di quelle cose. Le sue promesse erano così enormi. Attualmente mi ricorda in parte la VR".

Tanto potenziale mai realizzato quindi. Cosa pensate delle dichiarazioni di Molyneux e del Kinect?

Vai ai commenti (19)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (19)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza