I diritti di The Witcher? CD Projekt RED li ha ottenuti con $9500

Garantendosi un successo incredibile.

Tutti sappiamo cosa rappresenta The Witcher 3: Wild Hunt all'interno dell'attuale industria videoludica. È un gioco che insieme ai primi due titoli dedicati all'iconico Geralt di Rivia ha avuto un peso non indifferente dimostrando come il talento e la qualità possano trasformare una software house inizialmente piuttosto piccola in una potenza da non ignorare assolutamente.

La creazione di questa serie è, tuttavia, passata anche attraverso degli investimenti, a partire dalla necessità di acquisire i diritti di The Witcher dal suo autore Andrzej Sapkowski. Come vi abbiamo già svelato recentemente, Sapkowski vendette i diritti a Metropolis Sofware alla cifra di $4000 ma il gioco in quel caso non venne mai realizzato. CD Projekt quanto ha speso per poter dar vita alla propria trilogia?

1

Come riportato da DualShockers, l'ex CEO della compagnia, Sebastien Zielinski ha rivelato che vennero effettuati due pagamenti per una cifra complessiva che si aggira intorno ai $9500. Una cifra che contestualizzata ai primi anni 2000 e alla situazione della Polonia potrebbe essere considerata tutto sommato importante ma che a conti fatti è estremamente bassa considerando il grandissimo successo ottenuto dai giochi poi realizzati.

Un investimento che non può che essere definito una mossa incredibilmente azzeccata. Cosa ne pensate?

Vai ai commenti (9)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

The Witcher incontra gli anni '80 grazie allo splendido lavoro di un artista

Geralt come Jena Plissken in "1997: Fuga da New York".

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza