Guilty Gear Xrd REV 2 - recensione

Arriva puntuale l'immancabile espansione.

Arc System Works e pQube continuano a lavorare insieme per portare la splendida esperienza di Guilty Gear sul mercato europeo. La nuova tappa di questo colorato percorso è Guilty Gear Xrd REV 2, recente aggiornamento dell'eccellente Guilty Gear Xrd Revelator uscito un annetto fa.

Rispetto al passato, però, qualcosa è cambiato nelle strategie dello sviluppatore giapponese. Invece di proporre solo la versione fisica del gioco, Arc System ha offerto ai giocatori anche la possibilità di acquistare a parte l'aggiornamento da applicare al vecchio Revelator.

In questo modo si ottengono i due nuovi personaggi, Baiken e Answer, con i relativi frammenti di storia e tutti gli elementi della modalità Allenamento ad essi associati. Aggiungendo così poco al pacchetto originale di Revelator è apprezzabile il fatto che l'espansione possa essere acquistata a parte senza un esborso eccessivo, garantendo agli appassionati la giusta dose di continuità. L'edizione fisica di Guilty Gear Xrd REV 2, invece, è perfetta per chi dovesse decidere di salire solo adesso sul frenetico carrozzone di Guilty Gear.

Il sistema di combattimento non è cambiato di una virgola rispetto a quello di Revelator. L'unica lieve differenza riguarda le tempistiche per il Roman Cancel, ulteriormente allargate per facilitare le cose agli utenti meno tecnici. Tale scelta è in linea con quanto già accaduto con la serie di BlazBlue, diventata sempre più accessibile di capitolo in capitolo, con disappunto dei fan più accaniti.

Rev01
Gli oggetti casuali di Faust sono stati leggermente modificati e ora di tanto in tanto si presentano in una variante colossale.

Il piatto forte del pacchetto sono quindi Baiken e Answer. La prima è una vecchia conoscenza dei fan di Guilty Gear ed era stata richiesta a gran voce dalla community (che aveva reagito con entusiasmo di fronte all'eccellente fake diffuso su internet qualche mese fa, salvo poi rimanere delusa alla scoperta dello scherzo).

Il nuovo look di Baiken è in linea con la direzione artistica di Xrd, che ha garantito alla letale samurai un davanzale ben più ingombrante che in passato. A parte questo, il personaggio è tornato con gran parte delle sue mosse originali (tatami compreso), ma con il gameplan lievemente rivisto. Baiken è un combattente meno mobile rispetto al resto del cast. Predilige il ground game e si affida alle letali counter per interrompere l'attacco avversario girandolo a proprio vantaggio.

Answer, invece, è un personaggio inedito, un ninja salaryman che combatte parlando per tutto il tempo al cellulare. Al di là della caratterizzazione divertente e ispirata, lo stile di combattimento di Answer non è originalissimo, visto che ricorda molto quello di Bang in BlazBlue. Il personaggio non è uguale, ovviamente, ma il modo in cui si sposta da un sigillo all'altro non lascia spazio a dubbi di alcun tipo sulle basi da cui è partita la sua lavorazione.

Entrambe le new entry sono ben caratterizzate e si amalgamano bene con il resto del gruppo. Per imparare a sfruttarle al meglio è ovviamente necessario affrontare le sfide a essi dedicate nella modalità Allenamento.

Rev02
Answer è un ninja molto diverso da Chip, sia in termini di stile che di tecniche speciali.

Oltre all'immancabile allenamento libero, che permette di sperimentare punizioni, setup e tutto il resto, sono state inserite le classiche sfide che mostrano come sfruttare le mosse speciali e alcune combo base. Un punto di partenza fondamentale per muovere i primi passi nell'arena online.

Come da tradizione, la storia non interattiva aggiunta con questa versione del gioco è ancora incompleta. La cosa non dovrebbe sorprendere più di tanto, visto che segue il modus operandi tipico di ArcSystem. D'altra parte anche BlazBlue è passato attraverso molteplici uscite prima di arrivare al tanto sospirato finale, con tanto di mega-riassunto delle puntate precedenti.

Questo non sarà quindi l'ultimo capitolo di Guilty Gear Xrd, come suggerisce anche la presenza all'interno della narrazione di numerosi personaggi storici non ancora presenti nell'elenco dei combattenti selezionabili. Se pensate che acquistando REV 2 porterete finalmente a casa l'edizione definitiva di Guilty Gear, quindi, vi sbagliate di grosso. Non è chiaro quanto durerà ancora la storia in stile anime che ruota attorno a Sol e al resto della cricca di Daisuke Ishiwatari.

È chiarissimo, invece, che la giocabilità è ancora quella stellare che avevamo già descritto in occasione della recensione del precedente episodio. Guilty Gear continua a essere uno dei migliori picchiaduro a incontri sulla piazza, penalizzato solo da una complessità difficile da digerire per il pubblico occidentale.

Non a caso stiamo parlando di uno dei picchiaduro 2D più apprezzati in Giappone, complice il mix scoppiettante di giocabilità, profondità e stile. Ogni elemento del gioco brilla di luce propria. I personaggi sono realizzati in 3D con un cel-shading da manuale e le arene sono fra le più ispirate e dettagliate tra quelle in circolazione.

Alcuni potrebbero trovare più affascinanti gli sprite 2d di BlazBlue Central Fiction, ma si tratta comunque di due modi diversi di interpretare l'eccellenza. Anche la colonna sonora e il doppiaggio vantano una qualità superiore e ogni volta che avvierete questa perla di ArcSystem Works verrete premiati con un senso di soddisfazione eccezionale.

Sul fronte del multiplayer online le cose non sono cambiate rispetto a Revelator. Si possono creare lobby di vario tipo ed è possibile accedere a quelle create dagli altri giocatori. Il netcode è ottimo e permette di giocare molto meglio rispetto agli altri picchiaduro. Purtroppo il numero di giocatori non è altissimo, sia perché il gioco non è ancora ufficialmente uscito, sia perché le community occidentali non sono così numerose come quelle di Street Fighter.

Vale quindi la pena acquistare REV2? Assolutamente sì. Se avete amici con cui giocare e non vi scoraggia l'idea di trovare pochi avversari online, il nome di ArcSystem Works è da sempre un marchio di qualità.

9 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (29)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti č un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (29)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza