Per lo studio indie Brain & Brain è molto più facile lavorare per Sony che per Microsoft

Anche se non si direbbe a giudicare dall'E3.

Lo studio indipendente Brain & Brain, responsabile di Burly Men At Sea, ha dichiarato tramite le parole di David Condolora che per gli studi piccoli come il loro è molto più facile lavorare per Sony rispetto a Microsoft. Parlando ai microfoni di Gamasutra, Condolora ha affermato che Sony con la sua PlayStation è ancora la meta più ambita del mercato, una piattaforma su cui tutti hanno gli occhi puntati.

Sony_PlayStation

L'esperienza vissuta dal team con Microsoft non è stata delle migliori, visto che l'azienda non si dimostrerebbe interessata alle idee di nicchia degli sviluppatori appartenenti a studi piccoli. Per Sony invece sarebbe valido il contrario, e l'azienda giapponese sarebbe molto più aperta agli sviluppatori indie della rivale americana.

E voi cosa ne pensate?

Vai ai commenti (4)

Riguardo l'autore

Marco Brigato

Marco Brigato

Redattore

Appassionato di lettura e videogiochi, i suoi generi preferiti sono il distopico e lo sci-fi. Adora gli open world ma è convinto che niente possa raccontare una storia meglio di una precisa ed ispirata "narrativa su binari". Se potesse, investirebbe miliardi nella VR; nemico naturale del salmone e delle password.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloGli inquietanti corridoi dei videogiochi - editoriale

Perché proviamo tanta ansia nei meandri di un corridoio di un videogioco? Il motivo è più complesso di quanto vi sareste aspettati.

Untitled Goose Game - recensione

Semplicemente, un'oca che decide di rovinare le giornate di un po' di persone a caso.

Razer Viper - recensione

Razer pensa ai mancini, e non solo.

FIFA 20 Ultimate Team (FUT 20) Web App disponibile: come accedere e sbloccare il mercato

AGGIORNAMENTO DELLE 19:00: La Web App è finalmente disponibile!

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza