Sono ben 329.970 le copie di Rust rimborsate da Steam, il titolo non sarebbe divertente

Colpa anche delle prestazioni del gioco secondo gli utenti.

Non è certamente un periodo d'oro per il survival Rust: a confermarcelo sono i dati condivisi da Steam, secondo i quali il titolo avrebbe portato i giocatori a richiedere il rimborso di ben 329.970 copie, circa il 6% di quelle totali, per un mancato guadagno che ba oltre i 4.3 milioni di dollari.

Ma quale sarebbe la causa di tutto questo? Ce lo fa sapere direttamente Garry Newman di Facepunch Studios, il team di sviluppo responsabile del gioco, che ha condiviso i numeri registrati dal fenomeno dei rimorsi tramite un tweet. Come riporta PC Gamer, Newman ammette che le problematiche principali che hanno causato questo sono due: la prima sarebbe che gli utenti non trovano il titolo divertente, mentre la seconda chiama in causa le performance del gioco, giudicate troppo scadenti.

Purtroppo il gioco è già stato bersaglio di alcune polemiche riguardanti la sua qualità, ed in quell'occasione Newman aveva perso leggermente le staffe invitando i giocatori ad abbandonare il titolo. E voi cosa ne pensate? Giocate a Rust e concordate con Newman?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Marco Brigato

Marco Brigato

Redattore

Appassionato di lettura e videogiochi, i suoi generi preferiti sono il distopico e lo sci-fi. Adora gli open world ma è convinto che niente possa raccontare una storia meglio di una precisa ed ispirata "narrativa su binari". Se potesse, investirebbe miliardi nella VR; nemico naturale del salmone e delle password.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza