Le uscite del mese di luglio - articolo

Splatoon 2, Final Fantasy XII: The Zodiac Age e occhio ai creatori di Bastion.

L'avevamo più volte annunciata già nel corso dei mesi di maggio e giugno e forse è effettivamente arrivato il momento dell'inevitabile pausa, del periodo di stanca di un'industria videoludica che in questi primi sei mesi del 2017 ha letteralmente massacrato il portafoglio di una marea di giocatori non risparmiando sostanzialmente nessun palato.

Luglio può essere considerato il mese giusto per guardare all'infinito backlog che ci perseguita da mesi e anni? Probabilmente si ma anche in piena estate il nostro medium preferito sa regalarci più di una soddisfazione. I fan Nintendo, per esempio, potranno godersi una sostanziosa infornata di giochi per Switch e 3DS capitanata da Splatoon 2, l'atteso sequel di una delle più gradite sorprese (e non sono state molte) del periodo Wii U. Chi possiede una PS4 ed è fan della saga Square Enix potrebbe guardare con particolare interesse a Final Fantasy XII: The Zodiac Age. Poi ci sono gli onnipresenti indie più o meno interessanti che in questo caso possono contare su un rappresentante d'eccezione: Pyre, l'ultima fatica dei creatori dei fantastici Bastion e Transistor.

Si può quindi guardare al passato e agli arretrati, ma anche il presente non è un brutto spettacolo.

7 luglio

Il mese si apre con un crossover da tenere d'occhio nel caso in cui siate appassionati degli action-RPG di stampo nipponico. Come potete facilmente intuire dal titolo stesso del gioco, Accel World vs. Sword Art Online unisce i due franchise di Accel World e Sword Art Online in un titolo in cui avremo la possibilità di controllare un party di tre personaggi che si muovono all'interno di ALfheim Online, un VRMMO basato sulla mitologia norrena dove tutto procede nella normalità fino a un annuncio che sconvolge la pacifica vita di questo mondo.

11 luglio

  • Black The Fall (PC, PS4, Xbox One)
  • Fable Fortune (PC, Xbox One)
  • Final Fantasy XII: The Zodiac Age (PS4)
  • Minecraft: Story Mode Season 2 (PC, PS4, Xbox One, Android, iOS)

Black The Fall è un titolo che ha inevitabilmente attirato la nostra attenzione per le influenze e le peculiarità che cerca di coniugare. Si tratta di un puzzle platform 2D che di primo acchito può essere associato a grandi esponenti del genere come Little Nightmares e Inside ma che allo stesso tempo sceglie di trattare un argomento delicato come l'oppressione dei regimi comunisti. Il titolo dei rumeni di Sand Sailor Studio si basa su ciò che hanno vissuto in prima persona gli sviluppatori e ci trasporta in un universo distopico in cui dovremo fuggire dalle autorità alla ricerca di una libertà che pare una vera e propria chimera, un sogno irrealizzabile e lontano.

Dopo la chiusura di Lionhead e la cancellazione di Fable Legends, Fable Fortune è ciò che rimane di un franchise che sin dal suo debutto sembrava possedere le carte in regola per delinearsi come un vero e proprio capolavoro ma che a conti fatti non è mai riuscito a realizzare tutto il suo innegabile potenziale. Questo spin-off si tuffa nel piuttosto florido genere dei card game proponendo modalità co-op e PvP e sei eroi dotati di abilità uniche tra cui scegliere. Tra quest e modalità classiche per il genere gli sviluppatori assicurano la presenza di modalità originali in grado di attirare anche l'interesse dei giocatori più esperti.

Tempo di uno degli ennesimi tuffi nel passato di questa generazione con il ritorno di un capitolo piuttosto controverso della storia di Final Fantasy. Final Fantasy XII: The Zodiac Age ci mette di fronte a una riedizione HD del capitolo uscito originariamente su PS2 tra il 2006 e il 2007 e lo fa basandosi sull'International Edition che non è mai stata pubblicata al di fuori del territorio giapponese. Per chi non ricordasse il lancio originale di questo capitolo, Final Fantasy XII fu uno dei primi passi concreti verso l'abbandono della classica formula a turni della serie, e anche per questo motivo fece storcere il naso a diversi "puristi". Volete ulteriori dettagli? Ecco la nostra prova di Final Fantasy XII: The Zodiac Age.

Nonostante un'accoglienza non sempre entusiastica della critica, Minecraft: Story Mode Season 2 è il nuovo appuntamento con il particolare connubio tra Telltale Games e la famosissima opera di Mojang. Questa seconda stagione segue ancora una volta le vicende di Jesse e della sua banda di amici. Riconosciuti come dei veri e propri eroi, Jesse e soci si ritroveranno alle prese con una mole di responsabilità decisamente maggiore e con la necessità di compiere scelte ancora più difficili.

12 luglio

  • The End is Nigh (PC)

Edmund McMillen. Il nome non vi è nuovo? Non c'è da stupirsene più di tanto dato che McMillen ha dato vita a indie di un certo peso come Super Meat Boy (con Tommy Refenes) e The Binding of Isaac, diventando insieme a Phil Fish (Fez) e Jonathan Blow (Braid, The Witness) un simbolo dell'ondata indie che ha sommerso anche la scorsa generazione di console. The End is Nigh è la sua ultima opera, un adventure platform ambientato in un mondo post-apocalittico pieno zeppo di pericoli e di insidie. Tra più di 600 livelli, tantissimi collezionabili, minigiochi e tante altre sorprese potrete sicuramente fare affidamento su una certezza: le inevitabili morti del vostro alter ego Ash.

13 luglio

  • Downward (PC)

Il mondo dello sviluppo made in Italy è indubbiamente in espansione e Downward potrebbe rivelarsi uno di quei progetti davvero degni di nota. I ragazzi di Caracal Games hanno deciso di lanciare sul mercato la propria creatura dopo alcuni mesi in Early Access e dopo aver ascoltato il feedback di tutti coloro che hanno dato un'occhiata a questo peculiare progetto che ci trasporta in un un open-world medioevale post-apocalittico tutto da esplorare attraverso un sistema di controllo che sfrutta il parkour e movimenti che ricordano da vicino alcuni elementi della saga di Mirror's Edge. Tra fasi esplorative e combattimenti con gli antichi guardiani di questo universo dovremo cercare di svelare il mistero che si cela dietro alla fine del mondo.

14 luglio

  • DeadCore (PS4, Xbox One)

Continuando sulla strada dei titoli in prima persona diversi dal solito eccoci di fronte a un particolare mix tra platform e fps che si concentra soprattutto sulla componente platformica dell'esperienza di gioco. A quasi tre anni dall'arrivo su PC, Deadcore è pronto a debuttare su PS4 e Xbox One mettendo a dura prova i riflessi e la precisione dei giocatori che vorranno lanciarsi nell'esplorazione della misteriosa torre che si staglia di fronte agli occhi di un protagonista che senza alcuna memoria si ritrova in un universo futuristico. Incuriositi da questo curioso mix di generi? Leggete la nostra recensione di Deadcore in versione PC.

18 luglio

  • Yonder: The Cloud Catcher Chronicles (PC, PS4)

In più di un'occasione accostato a una sorta di versione meno incentrata sui combattimenti di Zelda, Yonder: The Cloud Catcher Chronicles è un'avventura in terza persona che pone particolare enfasi sull'esplorazione e sull'interazione con gli npc che abitano i villaggi dell'isola di Gemea. Il nostro obiettivo è apparentemente semplice: svelare i misteri che circondano il protagonista e la misteriosa oscurità che ha avvolto un'isola che in passato veniva considerata un vero e proprio paradiso terrestre ma che ora sta gettando i suoi abitanti nella disperazione.

19 luglio

  • Aporia: Beyond the Valley (PC)

Seguendo in parte la strada tracciata dai walking simulator che hanno spopolato nel corso degli ultimi anni, Aporia: Beyond the Valley promette di proporre un'esperienza decisamente più interattiva grazie alla presenza di elementi da puzzle game vero e proprio. Sfruttando la potenza del CryEngine, l'opera di Investigate North cerca di narrare una vicenda che tocca temi di grande importanza come l'umanità, la civilizzazione e il ruolo della tecnologia senza alcun dialogo o testo da consultare, il tutto in un mondo aperto e non lineare tutto da scoprire. Un'occasione da non perdere per esplorare il mondo di Ez'rat Qin, una grande civiltà del passato ormai in assoluta rovina.

20 luglio

  • Gigantic (PC, Xbox One)
  • Layton's Mystery Journey: Katrielle and the Millionaire's Conspiracy (Android, iOS)
  • Lone Echo (PC)

Gli hero shooter stanno vivendo un periodo letteralmente d'oro che è coinciso soprattutto con il lancio di Overwatch ma che sta continuando grazie a diversi titoli che stanno ottenendo dei risultati più o meno convincenti. Gigantic è la prossima new entry di questo particolare genere, anche se si configura più come un action game che come uno shooter puro. Si tratta sostanzialmente di un MOBA in terza persona in cui due squadre formate da cinque giocatori si affrontano con l'obiettivo di eliminare gli avversari e di distruggere il gigante che li accompagna. Una marea di abilità diverse per ogni personaggio e uno stile grafico piuttosto interessante sembrano gli assi nella manica di un progetto che potrebbe riuscire a stupire in positivo e a ritagliarsi una nicchia di una certa importanza.

Appuntamento piuttosto atipico con la saga del Professor Layton e in particolare con quello che può essere considerato a tutti gli effetti uno spin-off. Layton's Mystery Journey: Katrielle and the Millionaire's Conspiracy è un titolo che arriva in occidente (almeno inizialmente) solo su dispositivi mobile e che ha per protagonista la figlia del professore che con l'aiuto del cane parlante Sherl cerca di risolvere diversi misteri in quel di Londra. Il più importante? Ovviamente la misteriosa sparizione del padre.

Parte della nuova strada intrapresa da Ready at Dawn dopo i risultati non entusiasmanti di The Order: 1886 è legata a doppio filo alla realtà virtuale e al progetto Lone Echo. Si tratta di un titolo sci-fi che sfrutta Oculus Rift e i controller Oculus Touch per farci vivere in prima persona le avventure di Jack, un'avanzata IA che insieme al Capitano Olivia Rhodes si trova su una stazione mineraria sugli anelli di Saturno, recentemente colpita da una misteriosa anomalia che ha caratterizzato quel particolare settore dello spazio.

21 luglio

I fan dei lavori di Marvelous potranno cimentarsi con Fate/Extella: The Umbral Star, titolo già uscito su PS4 e PS Vita e in arrivo anche sulla nuova arrivata di casa Nintendo. Questo gioco è ambientato dopo gli eventi del primo gioco Fate/Extra e ci proporrà un gameplay action frenetico che, nei panni di un maestro, ci permetterà di prendere il controllo di diverse tipologie di "servant" caratterizzati da abilità e stili di lotta diversi.

Uno dei piatti forti della giornata nonché esclusiva di un certo peso per tutti i possessori di Nintendo Switch. Splatoon 2 segna il ritorno di un'IP che è probabilmente una delle note più liete dell'era Wii U e lo fa sotto forma del classico ampliamento di meccaniche già rodate e apprezzate ma anche con aspetti inediti di un certo peso. Il più evidente è inevitabilmente la presenza di una campagna singleplayer degna di questo nome e incentrata sull'inspiegabile scomparsa di Stella. Per scoprire quali novità aspettarvi all'interno di questo atteso sequel vi rimandiamo alla nostra prova di Splatoon 2.

25 luglio

  • Aven Colony (PC, PS4, Xbox One)
  • Fortnite (PC, PS4, Xbox One)
  • Neverwinter: Tomb of Annihilation (PC)
  • Pyre (PC, PS4)

In arrivo su PC e in contemporanea anche su console, Aven Colony è un city builder che potrebbe fare la gioia di parecchi appassionati del genere che hanno sempre sognato di poter colonizzare un pianeta alieno lontano dal nostro sistema solare. Il nostro obiettivo è, infatti, quello di gestire la civilizzazione di Aven Prime destreggiandoci tra le più o meno amichevoli specie autoctone e il misterioso passato di un pianeta con delle caratteristiche inevitabilmente completamente diverse da quelle a cui l'umanità è abituata.

La strada che porterà alla pubblicazione di Fortnite come titolo completamente free-to-play è tutt'altro che finita ma la giornata di oggi segna un importante traguardo per il gioco targato Epic Games. Dopo il reveal del lontano 2011, il progetto ha cercato la propria identità tra alti e bassi più o meno radicali e sembra finalmente aver trovato la propria strada grazie a un mix tra action, tps e meccaniche "alla Minecraft" che vedranno i giocatori cooperare per portare a compimento diverse missioni e sopravvivere all'assalto dell'ormai classica apocalisse zombie. Il gioco entra nella fase di accesso anticipato prima dell'uscita vera e propria fissata per il 2018.

In arrivo prima su PC e in data da destinarsi anche su console, Neverwinter: Tomb of Annihilation è la nuova espansione dell'MMO di Arc che ci chiederà di avventurarci nella Giungla di Chult con una nuova campagna che si sviluppa lungo il fiume Soshenstar e ovviamente con tanti nuovi contenuti: il nuovo Hub Port Hyanzaru, mostri esotici da cacciare e la Tomba delle Nove Divinità, un dungeon end game pieno zeppo di trappole, puzzle da risolvere e pericolosi nemici da sconfiggere. Nel caso in cui siate interessati al titolo, date un'occhiata alla nostra recensione di Neverwinter in versione PC.

Tra gli indie in uscita nel corso di questo mese spicca inevitabilmente l'ultima fatica di Supergiant Games, team dietro agli ottimi Bastion e Transistor che in questo caso si tuffa nel fantastico mondo di Pyre, un RPG party based che non conosce game over e in cui le nostre scelte avranno conseguenze sul prosieguo della trama stessa. Insieme a un gruppo di esuli dovremo cercare una via d'uscita da un piano esistenziale che ha tutte le sembianze di un vero e proprio purgatorio. Tra una storia piena di diramazioni, tanti comprimari tutti da scoprire, un misterioso mondo da esplorare e un peculiare sistema di combattimento tre contro tre, potremmo trovarci di fronte all'ennesima piccola perla di uno degli studi indie più interessanti e capaci degli ultimi anni.

26 luglio

  • The Low Road (PC)

Se amate le avventure punta e clicca o più semplicemente i thriller segnatevi questa data perché coincide con l'uscita di The Low Road, un curioso titolo ambientato negli anni 70 e incentrato su un gruppo di spie che specializzata nell'appropriazione e nella protezione di segreti industriali in grado di cambiare interi settori. Tra bugie, ricatti e manipolazioni, la protagonista Noomi Kovacs e il suo supervisore, Turn, capiranno ben presto che non tutto è ciò che sembra.

28 luglio

Torna una delle IP più peculiari dell'era DS e lo fa ovviamente con nuove sfide tutte da scoprire. Eccoci di fronte a Brain Training Infernale del Dr. Kawashima, primo titolo di una giornata particolarmente ricca per il mondo Nintendo e in particolare per 3DS. Terzo gioco della serie che ha venduto finora oltre 15 milioni di copie in Europa, questo titolo ha l'obiettivo di allenare il nostro cervello, grazie ad una selezione di esercizi impegnativi, incentrati sulle facoltà di concentrazione. Obiettivo finale? rafforzare la memoria di lavoro.

Spin-off con alcune particolarità rispetto alla classica impostazione della serie, Hey! Pikmin è un colorato puzzle-platform 2,5D a scorrimento laterale che sarà disponibile in esclusiva su Nintendo 3DS. Si tratta di un curioso progetto affidato in questo caso al team di Arzest, software house conosciuta soprattutto per il lavoro svolto su Yoshi's New Island. Il risultato è un'opera concepita come un titolo d'azione in cui bisogna pensare rapidamente e usare tutti i Pikmin per superare gli ostacoli disseminati lungo la strada.

Miitopia è un curioso strategico a turni che sfrutta il mondo dei Mii, tra cui anche gli avatar dei vostri amici, per raccontarci una storia all'interno dell'immaginario mondo di Miitopia. Si tratta in parole povere di un RPG in cui avremo il compito di guidare i Mii in una battaglia contro il Signore Oscuro che sta minacciando questo mondo fantasy. Il gioco è già approdato nel territorio del Sol Levante dove ha ottenuto un buon riscontro di pubblico e critica. Quale sarà l'accoglienza del mercato occidentale?

Gli amanti di Commandos e Desperados saranno lieti di trovarsi di fronte a un progetto come Shadow Tactics: Blades of the Shogun. Mimimi Productions ha lavorato a un gioco che sfruttando la visuale dall'alto propone un mix tra strategia e stealth ci trasporta nel Giappone del 1615 nei panni di cinque specialisti che hanno il compito di affrontare pericolosi complotti che potrebbero intaccare la pace recentemente garantita dal nuovo shogun. Dopo l'uscita su PC a fine 2016, possiamo finalmente scoprire le caratteristiche di un porting sicuramente molto interessante.

Questi sono tutti i titoli del mese di luglio di cui conosciamo già la data d'uscita ufficiale. Ci sono, tuttavia, una manciata di titoli che dovrebbero uscire nel corso del mese ma che non hanno ancora una finestra di lancio precisa. Archangel (PS4) è un fps pensato per la realtà virtuale che nel mese di luglio sarà disponibile su PS4 e che successivamente arriverà anche su PC. L'universo creato da Skydance Interactive è dominato dalle corporazioni ma come membri della resistenza abbiamo l'obbligo di provare a riconquistare la libertà sfruttando gli Archangel dei giganteschi mech che solo i migliori soldati possono sfruttare in combattimento.

Immortal Planet (PC) ci trasporta in un lontano pianeta completamente ricoperto dai ghiacci e abitato esclusivamente da essere robotici che non hanno alcuna memoria del passato. Solo noi sembriamo realmente coscienti e capaci di far luce sui tanti misteri di un mondo spietato che ospita le tombe degli ormai addormentati immortali. Un souls-like con visuale isometrica dalle meccaniche di combattimento profonde e impegnative e con un mondo di gioco piuttosto affascinante.

Dopo l'uscita del gioco base nel mese di aprile, ecco Little Nightmares: Secrets of the Maw Parte 1 (PC, PS4, Xbox One) la prima parte di un'espansione che racconterà una storia parallela a quella della protagonista. Prendendo il controllo del Fuggiasco ci troveremo all'interno delle Profondità, una zona inedita de Le Fauci in parte sommersa dall'acqua. Qui dimora La Nonnina, una creatura senza pietà che farà di tutto per bloccarci per sempre in questa zona. Volete ulteriori dettagli sul gioco base? Date un'occhiata alla nostra recensione di Little Nightmares.

A chiudere questo breve elenco troviamo Sundered (PC, PS4), un roguevania che come potete facilmente intuire dal termine stesso unisce elementi tipici dei metroidvania a quelli dei roguelite. Il risultato è una produzione con sfumature lovecraftiane davvero notevole dal punto di vista artistico ma anche e soprattutto del gameplay. Eshe, una giovane vagabonda dovrà sopravvivere a un'impressionante mole di creature mostruose e assetate di sangue che potranno essere affrontate accettando o meno poteri antichi e dalle origini misteriose. Trovate molti altri dettagli nella nostra prova di Sundered.

Siamo arrivati alla fine del nostro classico appuntamento con le uscite del mese. C'è qualche titolo che acquisterete sicuramente? Alcuni giochi che vi suscitano ancora dei dubbi o altri per cui aspetterete un calo di prezzo o le prime recensioni? Fatecelo sapere nei commenti e, come sempre, ci rivediamo tra un mese con le uscite di agosto.

Vai ai commenti (13)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Half-Life: Alyx si mostra nel primo trailer ed è il grande ritorno di Valve

Dopo la rivoluzione negli FPS è tempo della rivoluzione nella VR?

L'annuncio di Assassin's Creed Ragnarok potrebbe arrivare con il possibile reveal di PS5 a febbraio

Il gioco di Ubisoft protagonista del possibile evento reveal per la nuova console di Sony?

Il gioco di Dune di Funcom sarà un'ambiziosissima evoluzione di Conan Exiles

La compagnia ha anche iniziato a parlare di alcuni progetti segreti.

Star Wars Jedi: Fallen Order - recensione

Respawn Entertainment ha portato equilibrio nella Forza?

Commenti (13)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza