È un appuntamento della nostra rubrica MODGamer variegato grazie a mod di qualità sia recenti, sia ripescati dal passato più o meno remoto della scena PC. Tra i più interessanti The Long War per XCOM Enemy Unknown, Overhaul grafico di Assassin's Creed e una gigantesca avventura di alto livello per Skyrim.

XCOM: Enemy Unknown/Within

The Long War

The Long War è sicuramente uno dei migliori mod mai realizzati per XCOM: Enemy Unknown, il reboot della serie che nel 2012 ha riportato all'attenzione del grande pubblico gli strategici a turni, anche se in una forma decisamente più "digeribile" rispetto ai titoli che in passato avevano assorbito gli appassionati come la serie Fallout. Questa modification richiede anche l'installazione di Enemy Within e si pone a metà tra il rifacimento e l'arricchimento della campagna originale con un sacco di novità che rendono molto più lungo e impegnativo il suo completamento. Sono state infatti introdotte non solo un sacco di missioni extra, ma soprattutto è stato aumentato in modo considerevole il numero di unità schierabili simultaneamente sul campo fino a dodici, rendendo gli scontri molto più vasti e sofisticati. Armi, oggetti e armature extra sono ricercabili nella base degli XCOM così come il sistema d'intercettazione è stato modificato con l'introduzione di diversi tipi d'intercettori e di UFO.

Una carrellata dei punti forti di The Long War, uno splendido mod per il primo reboot della serie XCOM.

Ma a rendere la campagna nettamente più dinamica rispetto agli eventi "ingessati" della campagna originale pensano le modifiche della parte gestionale che è stata arricchita da tutta una serie di modifiche al comportamento degli alieni che si impegnano nella ricerca e nella raccolta risorse come la fazione umana rendendo ancora più difficile il lavoro di interdizione. Le nazioni attaccate possono chiedere rifornimenti di tecnologia aliena per difendersi in autonomia e l'impressione è che sia diventato impossibile riuscire a fermare l'espansione degli alieni senza rafforzare in modo consistente. Questo anche in considerazione del fatto che i nemici acquisiscono più abilità e perk con il passare dei turni, probabilmente per bilanciare il maggior numero di operativi che il giocatore può schierare.

Assassin's Creed

Mod: Overhaul

Sono ormai passati quasi dieci anni dall'arrivo del primo titolo della serie Assassin's Creed: nonostante l'incredibile successo della serie, dal punto di vista tecnico e dei contenuti il primo capitolo era stato indubbiamente il più debole. Le critiche mosse al primo AC furono indubbiamente strumentali a portare la saga verso il successo di Ezio Auditore del secondo, terzo e quarto episodio. Se vi eravate persi questo prologo, e non avete voglia di sorbirvi texture in bassa risoluzione, questo Overhaul mod fa sicuramente al caso vostro. Il lavoro svolto dall'autore non è stato infatti di modificare tutte le texture del gioco, quanto quelle di prendere quelle di Revelations, capitolo stilisticamente simile in quanto ambientato ad Istanbul, e letteralmente appiccicarle all'avventura di Altair.

Il salto qualitativo tra la versione Vanilla e quella modificata di Assassin's Creed è evidente.

Gli effetti sono evidenti sulla qualità della cittadina negli interni e negli esterni e se avrebbero potuto impattare negativamente sulle prestazioni delle schede video di 8-9 anni fa, è indubbio che le texture a 1024x1024 di Revelations non sono un problema per gli acceleratori grafici attuali. L'autore afferma di aver introdotto anche tutta una serie di texture inedite: non abbiamo fatto un confronto diretto con il gioco originale ma possiamo garantirvi che il risultato di svecchiamento complessivo è veramente notevole, come confermato dal filmato illustrativo che trovate a corredo dell'articolo.

The Witcher 3: Wild Hunt

Mod: HD Reworked

Non ci sono molti dubbi a riguardo: The Witcher 3: Wild Hunt è senz'ombra di dubbio uno dei titoli graficamente più belli mai realizzati per PC negli ultimi anni, di quelli che mettono alla frusta la potenza delle schede video, anche più recenti. Non avevamo pensato ce ne fosse bisogno vista la maestosa opera svolta nel ricreare interni ed esterni, ma a quanto pare tra la community degli appassionati qualcuno ha pensato di migliorare ulteriormente un titolo già di altissimo livello.

The Witcher 3 è un vero capolavoro anche dal punto di vista tecnico, ma questo non significa che non si possa ulteriormente migliorare. Questa modification ne è la conferma.

Ecco quindi HD Reworked: si tratta di un rifacimento approfondito delle texture di alcuni elementi del gioco come stoviglie, libri, sacchi, legname, rocce, pavimenti e terreno all'aperto più in generale. Stando a quanto è possibile vedere dai video, il lavoro svolto è stato pregevole e anche se sembra avere un minimo impatto sulle prestazioni, è sicuramente uno dei pacchetti più interessanti da installare da parte dei giocatori dello splendido RPG di CD Project dotati di un PC in grado di far girare al meglio questa modification.

Dirt Rally

Mod: Enhanced Camera Control mod

Di Dirt Rally non abbiamo mai parlato su questa rubrica piuttosto ingiustamente, visto che il gioco di Rally di Codemasters, decisamente il migliore su piazza, si è ritagliato un largo seguito di appassionati che lo stanno giocando e sostenendo in vari modi, anche con la produzione di pacchetti originali comprendenti essenzialmente livree storiche delle vetture presenti nel gioco. Fortunatamente per noi non sono le uniche cose ad essere state modificate. Uno dei mod più interessanti tra quelli presenti su Racedepartement, ormai la bibbia a livello mondiale per quanto riguarda i mod dedicati ai giochi di guida è sicuramente l'Enhanced Camera Control Mod.

1
Sono state modificate quasi tutte le visuali e per tutte ci sono più possibilità d'implementazione. Ad alcuni potrebbe piacere anche questa visuale da telecamera modificata.

Si tratta di una modification che permette di modificare la visuale del pilota in relazione a due delle quattro telecamere disponibili con cui è possibile guidare in Dirt Rally ovvero casco, e cruscotto mentre cofano non sono state toccate paraurti. Non solo è possibile avvicinare o allontanare la visuale ma anche allargarla o stringerla per adattarsi a eventuali configurazioni con monitor triplo alterando il field of vision. Sono state attivate anche altre visuali come quella centrale e semicentrale, ma i puristi della guida, sicuramente si concentreranno, e apprezzeranno, le opzioni concesse dalle prime due, in particolare nella gestione del FOV. In ogni caso, una modification molto utile per i piloti più competitivi che vogliono spremere il massimo dal miglior gioco di guida di Codemasters degli ultimi anni.

The Elder Scrolls: Skyrim

Mod: Falskaar

Tra i titoli più moddati di sempre c'è sicuramente Skyrim di Bethesda: è in pista già da qualche anno ma non smette di intrigare grazie alla vastità dell'ambientazione e l'apertura della sua struttura di gioco che permette ogni genere d'intervento su ambientazione, dinamiche di gioco, contenuti. Uno dei mod più quotati è Falskaar e date le dimensioni somiglia quasi a un DLC ufficiale, ma in realtà è l'opera di un team di modder piuttosto ristretto che è riuscito nell'impresa di proporre un territorio aggiuntivo completamente slegato da Tamriel in cui il giocatore può partecipare a una main quest principale lunga nove capitoli a cui se ne aggiungono altri diciassette opzionali.

Il progetto di Falskaar era iniziato già tre anni fa. Ora è concluso e il risultato è semplicemente maestoso.

Tutto questo porta a una serie di contenuti piuttosto corposi che ammontano ad oltre venti ore di gameplay: un risultato notevole, soprattutto se consideriamo il fatto che il livello qualitativo medio delle singole quest, principali e secondarie, è piuttosto elevato. Questo anche per merito di una serie di dettaglio che contribuiscono ad alzarne la valutazione a partire dalle nuove armi, incantesimi, ma soprattutto linee di dialogo completamente doppiate in inglese e persino una colonna sonora con quattordici pezzi inediti. Falskaar è il prototipo dei mod di alto livello di Skyrim, probabilmente uno dei migliori cinque realizzati per l'RPG di Bethesda.

Riguardo l'autore

Matteo Lorenzetti

Matteo Lorenzetti

Redattore

Dopo dieci anni di The Games Machine, approda finalmente alla redazione di Eurogamer.it. Onnivoro per quanto riguarda i generi, predilige sparatutto, giochi di guida ed RTS.