Il successo di Xbox One X dipenderà da una moltitudine di fattori e sarà molto interessante capire quale sarà l'accoglienza che verrà riservata all'ultima arrivata della famiglia Xbox. Uno degli elementi da tenere in considerazione sono ovviamente le esclusive, dato che sono questi i prodotti che notoriamente riescono a sfruttare al massimo una certa piattaforma.

In questo senso possiamo aspettarci delle buone notizie dal colosso di Redmond? WccfTech ha riportato le parole dell'insider Matt che ha deciso di condividere le proprie informazioni su NeoGAF. Naturalmente queste dichiarazioni non vanno considerate come oro colato e lo stesso Matt sottolinea che ci potrebbero essere dettagli ed elementi di cui non è a conoscenza.

"Microsoft non sta aumentando in maniera significativa gli investimenti nei first-party. Questo potrebbe cambiare, mi piacerebbe molto se succedesse, ma non è così. Non ho mai detto di conoscere ogni dettaglio, ci potrebbero essere alcune cose di cui non so nulla o su cui potrei aver sbagliato. Non ho mai dichiarato di essere infallibile ma so abbastanza per avere una buona visione della situazione.

1

"Non è davvero molto complicato anche se siamo in disaccordo", afferma Matt rispondendo ad un utente. "I loro impegni a livello software sono stati sottotono in questa generazione e la divisione Xbox non ha fondi illimitati per fare ciò che vogliono. Hanno un focus su controllo dei costi e redditività. Spendere molto sullo sviluppo dei giochi non rientra nella loro visione".

Come detto le parole di un insider non sono di certo dichiarazioni ufficiali ma sarà indubbiamente interessante analizzare il futuro dei first-party di Microsoft. Cosa pensate delle dichiarazioni dell'insider e dell'attuale situazione dei first-party della divisione guidata da Phil Spencer?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle