Ambienti e oggetti distruttibili al centro del gameplay di Cyberpunk 2077?

Un interessante indizio.

Cyberpunk 2077 è un progetto estremamente interessante per vari motivi. Si tratta della nuova fatica di una software house di sicuro talento come CD Projekt RED e di una produzione che vede coinvolta una grande personalità come Mike Pondsmith, creatore del gioco di ruolo cartaceo su cui si basa questa produzione.

Le informazioni sul progetto sono al momento molto poche e in larga parte derivanti da vari annunci di lavoro. Sappiamo con certezza che ci saranno delle classi non convenzionali come giornalisti o dirigenti e a quanto pare potremmo trovarci di fronte a un nuovo interessante dettaglio scovato da SegmentNext. Ad attirare l'attenzione del portale l'ennesimo annuncio di lavoro, questa volta per la posizione di environmental artist.

"CD Projekt RED sta attualmente cercando dei talentuosi artisti che si uniscano al nostro team di Varsavia per lavorare su Cyberpunk 2077. L'environment artis creerà un ampio range di ambienti fotorealistici in un setting futuristico occupandosi anche di oggetti soggetti alla fisica e di modelli di distruzione".

1

Sono questi due ultimi punti a incuriosire dato che ci potremmo trovare alle prese con un gioco che utilizzerà ampiamente la fisica e che potrebbe proporre anche delle ambientazioni distruttibili. Naturalmente non ci è dato sapere la "misura" di queste feature: semplici dettagli con una distruttibilità poco diffusa e appena accennata o qualcosa di molto più interessante e complesso?

Cosa ne pensate? Cyberpunk 2077 è un progetto a cui siete interessati?

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Matteo Chironi

Matteo Chironi

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza