Che il lavoro svolto da Microsoft in ambito controller sia eccelso è sotto gli occhi di tutti e molti giocatori eleggono le periferiche Xbox come le migliori sulla piazza pressoché in ogni aspetto (forse solo la croce direzionale ha ricevuto alcune critiche). Ma da qui a entrare di diritto all'interno dell'equipaggiamento dei sottomarini della US Navy ce ne passa.

1

Eppure questa è la scelta della marina militare statunitense. Come riporta Engadget, i controller verranno utilizzati all'interno dei sottomarini per manovrare gli avanzati periscopi in dotazione. Si tratta, in pratica, di gestire una telecamera ad alta risoluzione attraverso la periferica made in Microsoft.

L'alternativa a questa particolare strumentazione, d'altronde, non aveva assolutamente convinto. I controller Xbox vanno a sostituire il joystick realizzato da Lockheed Martin (nota compagnia attiva nel settore dell'ingegneria aerospaziale e della difesa), un joystick pesante, macchinoso, che richiedeva ore di addestramento e che era anche decisamente costoso: $38.000.

La US Navy si è trovata di fronte alla possibilità di scegliere uno strumento più semplice da utilizzare, immediato e decisamente meno costoso e non se l'è lasciata sfuggire. Cosa pensate di questo curioso caso di utilizzo alternativo di una periferica dedicata al gaming?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle