Nintendo cambia la propria strategia, una nuova tattica per la compagnia di Kyoto per rimanere al passo e confrontarsi direttamente con PlayStation 4, PC e Xbox One. Di cosa stiamo parlando? Della volontà, da parte della Grande N, di accogliere un maggior numero di titoli con contenuti "maturi".

Ne ha parlato in un report il Wall Street Journal: ultimamente e diversamente rispetto al passato, Nintendo ora è meno restia ad accogliere sulle prorprie piattaforme giochi con contenuti sessuali o violenti, una chiarissima testimonianza di questo cambio sono i recenti annunci di DOOM o Wolfenstein II: The New Colossus, giochi che raramente si potrebbero accostare a Nintendo. Inoltre, i due titoli di Bethesda sono stati svelati in versione Switch nel corso di un Direct, questo significa che, oltre alla strategia per poter competere con PS4, PC e Xbox One, sta cambiando molto anche la comunicazione con i propri giocatori.

nintendo_switch

Ovviamente, come saprete, famosi giochi con contenuti "maturi" hanno già visto la luce su console targate Nintendo, Resident Evil, Senran Kagura o No More Heroes, ma, come giustamente fa notare Wall Street Journal, ora sta diventando più frequente.

Non solo i giocatori sono stati sorpresi da questa nuova "tattica", gli stessi sviluppatori si stanno accorgendo che il vento sta cambiando, ecco le parole di Inti Creates, in merito alla pubblicazione su Switch di Gal*Gun 2:

"Non credevo fosse possibile pubblicare un gioco del genere su Switch ma, sorprendentemente, Nintendo mi ha dato un feedback positivo".

Che ne pensate della nuova strategia di Nintendo? La giusta mossa per competere allo stesso livello con PS4, Xbox One e PC?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo