Aggiustati alcuni problemi di Ghost Recon: Wildlands con gli ultimi aggiornamenti

Nerfata la visione termica e altri fix

La modalità PvP Ghost War di Ghost Recon: Wildlands è stata lanciata il 10 ottobre scorso, e da allora i giocatori hanno lamentato diversi problemi come legati all'invisibilità e una visione termica un po' troppo sbilanciata in positivo, riporta Kotaku.

Gli sviluppatori continuano però a supportare il titolo, il 23 ottobre infatti è giunto un aggiornamento che ha sistemato la visione termica, i giocatori di supporto possono ora vedere la mappa in visione termica mentre operano con i loro droni, i quali hanno un tempo limitato di funzione e un cooldown, bilanciando così il PvP.

Ubisoft ha anche velocizzato il levelling, considerato dai giocatori troppo lento, e ora i giocatori potranno avere una migliore progressione dal livello 1 al 50.

Nonostante il miglioramento tempestivo di questi problemi, molti giocatori continuano a lamentare problemi come tempi di caricamento troppo lunghi per alcune partite, per poi partire glitchate, e la lunghezza dei tempi di caricamento si ripercuote anche sui tempi di respawn dei compagni, che sbilancia le partite in quanto mentre si attende di respawnare il nemico è libero di guadagnare terreno.

Avete avuto anche voi problemi con Wildlands?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza