Destiny 2 PC - recensione

Il blockbuster di Bungie ora è per tutti.

Il 6 settembre Destiny 2 ha fatto la sua comparsa su Xbox One e PlayStation 4, ma è solo dal 24 ottobre che anche i giocatori PC hanno potuto iniziare a divertirsi con un brand che, in qualunque modo lo si guardi, ha segnato la storia contemporanea dei videogame. Il gioco, che stando alle dichiarazioni non uscirà mai su Steam, è da qualche giorno disponibile su Battle.net, piattaforma che nel tempo è diventata un launcher più che maturo per tutti i prodotti di Activision Blizzard.

Prima di proseguire, per quanto riguarda la fase più prettamente contenutistica vi invitiamo a fare riferimento alla nostra recensione di Destiny per console, al cui interno troverete tutti i dettagli dell'offerta reperibile ora anche su PC. Chi poi volesse scendere nei dettagli, ricordi anche la nostra guida di Destiny 2, per scoprire i molti segreti di questo titolo.

Ma torniamo a noi. A quasi due mesi dall'uscita del gioco, sappiamo che Destiny 2 è in vetta alle classifiche di vendita americane non solo del mese ma addirittura dell'anno. Inoltre sappiamo anche che dopo il 24 ottobre tutte le patch, e soprattutto tutti i contenuti che verranno rilasciati da Bungie, saranno allineati tra console e PC, smentendo chi riteneva questa versione come "figlia di un dio minore".

I requisiti di sistema necessari a godere di Destiny 2 su PC ci portano a pensare che probabilmente il tempo intercorso dalla data di rilascio su console sia stato fondamentale per ottimizzare a dovere il motore grafico. Il minimo necessario a far girare il titolo in questione prevede infatti un dual core e una scheda grafica di quasi quattro anni fa, mentre coi requisiti consigliati si viaggia tranquillamente nella fascia media delle CPU e GPU. La nostra prova è stata effettuata su un PC dotato di processore i7-4930K con 16 GB di RAM (meglio averne almeno 8 per stare tranquilli) e una GeForce GTX 970, i cui driver sono stati aggiornati al day-one e ottimizzati proprio affinché Destiny 2 non riscontrasse alcun problema.

Con la configurazione di cui sopra e mantenendo i dettagli in modalità "alta", la qualità delle texture al massimo e impostando solo i fasci di luce e le ombre a "medio" (e disattivando il Vsync), ci siamo gustati gustare un gameplay più che stabile intorno ai 60 fps, per quanto talvolta, in rare situazioni, la fluidità sia calata leggermente senza però mai compromettere l'esperienza.

La ricchissima modellazione poligonale degli ambienti è sorprendente, con un'esaltazione degli effetti volumetrici del fumo e delle esplosioni che coinvolgono le ambientazioni nello spettacolo pirotecnico che deriva dalle nostre azioni. Le luci sono gestite saggiamente negli ambienti chiusi, filtrano attraverso gli oggetti, sorprendono per i giochi di chiaro-scuro creando corone luminose intorno ai nemici.

1
Inutile dirlo, la qualità della grafica su PC resta inarrivabile su console.

A costo di sembrare blasfemi agli occhi dell'utenza PC, abbiamo voluto effettuare una prova anche con il pad per testare la differenza coi tradizionali mouse e tastiera. E sfatiamo subito qualsiasi dubbio dicendo che anche i giocatori 'da divano' potranno ottenere il massimo dall'utilizzo di un gamepad, fermo restando che sarebbe sconsiderato rinunciare alla fluidità e alla precisione garantite da mouse e tastiera, soprattutto nel Crogiolo. Chi invece userà mouse e tastiera sappia che i tasti da usare non sono tantissimi e ruotano tutti intorno al classico "WASD", anche se qualche azioni potrebbe il giocatore a dover abbassare lo sguardo come per le abilità di classe (tasto "V") o la mossa in aria (tasto "X"), che possono risultare scomode.

Se avete vissuto con noi i primissimi minuti della release di questo sparatutto (in caso contrario potete rivivere quei momenti), visto che siamo legati ad un'esperienza esclusivamente online saprete che i server si sono comportati egregiamente, e così è stato per tutto il periodo che abbiamo trascorso con questa versione PC.

Ma un gioco online non lo si misura solamente dalla prontezza dei server, bensì anche dalla correttezza della community. E sotto questo punto di vista constatiamo che al momento sono state cacciate già centinaia di persone, molte meno rispetto a quanto accade in altri titoli. Al proposito sottolineiamo che il popolo giocante si è sollevato nelle scorse ore credendo che bastasse semplicemente l'uso di un software di streaming per vedere escluso il proprio profilo online. In realtà l'uso di programmi come Xsplit o OBS non genera alcun problema.

2
Dicono che le dimensioni non contano, ma è sempre meglio stare attenti...

Un problema invece serio che questa versione PC dovrà affrontare, seppure parzialmente (vista la release ritardata), è quello della longevità dell'end-game, un tema particolarmente d'attualità da quando si è scoperto che il raid affrontato in modalità Autorevole non porterà all'aumento della Potenza dei giocatori. Chi ha già raggiunto il limite massima della proprio equipaggiamento, difficilmente troverà interesse ad affrontare il Leviatano alla difficoltà massima per ottenere gli stessi benefici della modalità normale. Questo problema su console ha portato all'abbandono di una consistente fetta di giocatori e la speranza è che in Bungie corregga prontamente l'end-game con maggiore oculatezza.

Il pacchetto completo, mettendo in relazione il prezzo necessario ad accedere all'intera offerta di Destiny 2 col tempo che si impiegherà a spolpare il tutto, ci porta ad un giudizio complessivamente immutato rispetto a quanto scritto nella recensione console. Ma nei prossimi mesi lo sviluppatore di Seattle dovrà fare attenzione a tenere viva l'attenzione sul suo gioco, con contenuti non necessariamente a pagamento.

9 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Simone Marcocchi

Simone Marcocchi

Redattore

Con la testa rimasta al mondo a 16-bit, è un amante degli RPG tattici e grandissimo divoratore di ogni souls-like di qualunque origine e provenienza. Sogna il ritorno in grande stile dei picchiaduro a scorrimento.

Contenuti correlati o recenti

RaccomandatoDeath Stranding - recensione

Give me your hand in Life, give me your hand in Death.

EssenzialeJoker - recensione

“Ridi, pagliaccio, e la faccia infarina”

Monster Hunter World: Iceborne - recensione

Cronache del ghiaccio e del fuoco.

Destiny 2: Azzardo Cosmico - recensione

Il nostro giudizio sul secondo DLC del pass annuale.

Articoli correlati...

Il gioco di Dune di Funcom sarà un'ambiziosissima evoluzione di Conan Exiles

La compagnia ha anche iniziato a parlare di alcuni progetti segreti.

ArticoloFortnite scompare nel nulla e riscrive la storia - editoriale

Epic Games raduna 7 milioni di persone e torna in vetta a tutte le classifiche di engagement.

Hideo Kojima non realizzerebbe mai un battle royale, anche se sarebbero soldi facili

Il creatore di Metal Gear dice la sua sul fenomeno del momento.

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza