Una delle prime missioni che vi troverete ad affrontare nel corso di Assassin's Creed Origins sarà sicuramente La Promessa di Bayek: un viaggio a ritroso nei ricordi del Medjay e di Khemu che vi porterà ad esplorare ogni più remoto angolo della mappa. I dodici cerchi di pietre sparsi per l'intero territorio egiziano non rappresentano solo un espediente narrativo, ma sono anche la chiave per accedere a una delle skin più rare dell'intero gioco, ovvero l'Armatura di Isu.

Probabilmente vi sarà capitato di esplorare i sotterranei della Sfinge. Bene, se avete grande spirito di osservazione avrete notato che la miniatura delle piramidi nasconde molto più di ciò che sembra: si tratta in effetti di una mappa per questi luoghi di potere, anche se le posizioni risultano essere piuttosto approssimative. Fortunatamente la nostra guida vi viene in soccorso con tutti i dettagli di cui avrete bisogno.

Altre pagine della guida:

1

La posizione di tutti i Cerchi di Pietre

Qui di seguito potete trovare una video guida ma c'è anche spazio per una spiegazione dedicata a ogni singolo Cerchio di Pietre. Ecco dove potrete trovare tutti i Cerchi di pietre e come svelare il segreto da lungo custodito nella grande sala sotterranea.

  1. Il primo cerchio che incontrerete durante l'avventura si trova poco a Ovest del tempio di Sekhmet, sul Lago Mareotide.
  2. Il secondo cerchio è nel deserto a sud dell'isola dove salverete il povero Claudio, sempre nei pressi del Lago Mareotide.
  3. Il cerchio di Hathor è nei pressi di Letopoli, più precisamente a Sud del punto di viaggio rapido che incontrerete dirigendovi a Est della città.
  4. Il cerchio dei pesci è all'estremo sud del Nomo di Saqqara, poco distante dal lembo di terra che lo unisce all'Oasi del Faiyum.
  5. Poco più a Nord del cerchio dei pesci, andando verso il Deserto Isolato, incontrerete il cerchio di Api.
  6. Il Deserto Isolato ospita un altro cerchio di pietre, questa volta sito nella piccola estremità Nord Ovest della regione. Non potete sbagliarvi.
  7. Il cerchio di Taweret si trova nel Faiyum, lungo la costa a Nord Ovest della città di Euhemeria e vicino a un punto di viaggio rapido.
  8. Il cerchio dei Gemelli si affaccia sul lago presente nell'Oasi del Deserto Bianco, più precisamente sulla costa occidentale.
  9. A Sud Est di Crocodilopoli troverete il cerchio di Horus. Si trova nel Nomo di Uab, poco distante dal fiume che separa le due regioni.
  10. Partendo dal cerchio di Horus, proseguite verso Est costeggiando il corso d'acqua per incontrare il secondo cerchio di pietre presente nel Nomo di Uab.
  11. L'ultimo cerchio di pietre si trova nella depressione di Qattara, letteralmente nel mezzo del nulla. Potete raggiungerlo viaggiando verso Nord Est da Siwa, o verso Sud Ovest partendo dal Tempio di Sekhmet.

Non abbiamo citato, ovviamente, il cerchio di Amon presente a Siwa. Questo segnerà il punto di partenza della missione, così come la sua conclusione. Una volta portata a termine l'ardua ricerca, la quest risulterà completata e otterrete 3000 punti esperienza. Tutto qui? Assolutamente no: è il momento di procurarsi 50 unità di Silice sparse nelle tombe e tornare a esplorare la Grande Sfinge di Giza. Preparatevi per una sorpresa...

Riguardo l'autore

Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Redattore

La fiamma per i videogame nasce quando a 3 anni subito il battesimo del fuoco col Super Nintendo. Ex QA tester, oggi è diviso tra la giurisprudenza e una comunicazione che non è solo quella delle proprie opinioni.

Altri articoli da Lorenzo Mancosu

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

le ultime

Fortnite: inizia il conto alla rovescia per il prossimo evento

La misteriosa sfera ghiacciata giocherà sicuramente un ruolo importante.

Nexon: la compagnia sarebbe in vendita e sono diversi i colossi del gaming interessati

Il gigante dei free-to-play è ufficialmente in vendita e fa gola a Tencent, EA, Activision e Disney.

Fortnite: una falla nella sicurezza potrebbe aver esposto i dati di milioni di account

Il problema era una pagina web di Unreal Tournament risalente al 2004.

Darksiders si prepara a sbarcare su Nintendo Switch?

Un recente scambio si Tweet sembra portare in tale direzione.

Pubblicità