Dota 2 Midas Mode: il competitivo di Dota diventa a pagamento per beneficenza

Il torneo più avido che c'è ha un montepremi devoluto in beneficenza

Ormai il genere MOBA lo conosciamo molto bene. Le regole, che si parli di MOBA da pc o per mobile, sono sempre le medesime: 2 team di eroi dalle caratteristiche uniche, oggetti ed esperienza da accumulare durante il match ed un obiettivo da distruggere nella base nemica.

Nonostante questa formula sia sempre la stessa (con varianti da gioco a gioco, ovviamente) è in grado di regalarci sempre emozioni nuove: l'interazione umana in questo genere ludico permette di assistere a spettacoli sempre diversi dal grande potere di intrattenimento. C'è chi però ha pensato che questa varietà non bastasse ed ha voluto proporre qualcosa che prendesse le regole del moba e le mescolasse alle leggi di mercato: sto parlando di Moonduck e della Midas Mode di Dota 2.

A febbraio 2017 viene annunciato il concept di questa nuova modalità da parte di Moonduck Studios & Agency, uno studio formato nel 2015 che rappresenta i personaggi del casting competitivo a livello mondiale: Moonduck è responsabile anche della creazione della modalità eliminazione di Dota 2 (modalità dove un eroe può essere pickato o bannato una sola volta per serie di match).

Il concept fonde il multiplayer del MOBA classico a delle meccaniche di compravendita: ogni team inizia la competizione con 7500 Moonbucks (la valuta della Midas Mode) ed ogni decisione porterà a guadagnare od a dover spendere Moonbucks. Se per esempio un team volesse pickare un determinato eroe dovrà pagare il suo prezzo in Moonbucks; per bannare un eroe, altri Moonbucks (e non tutti sono uguali, il prezzo varia in base alla popolarità ed al win rate dell'eroe stesso). Pausa durante la partita? Ancora Moonbucks. Scegliere da che lato iniziare? Altri soldi.

Ci sono anche azioni che fanno guadagnare Moonbucks alla squadra: pickare un eroe casuale ad esempio oppure non bannarne nessuno, completare delle sfide proposte dalla community od ancora scommettere su di un match di un altro braket. Tutte le informazioni si possono trovare sul sito dedicato.

Dal 18 novembre è iniziata la prima competizione in Midas Mode la quale ci accompagnerà fino al 28 di questo mese: i partecipanti sono 4 team del nord America (OpTic Gaming, VGJ.Storm, Immortals, Evil Geniuses) e 4 team europei (Team Liquid, OG, Natus Vincere, MidOrFeed) ed il montepremi (parliamo di 60.000 dollari) sarà devoluto completamente in beneficenza; un gesto simbolico molto gradito ed importante contrapposto alla natura "avida" di questa competizione.

È possibile seguire il torneo sul canale Twitch di Moonduck.

Contenuti correlati o recenti

AESVI lancia la Guida agli eSports

Tutto ciò che c'è da sapere sul mondo dei videogiochi competitivi.

A seguito del caso Blitzchung, Riot ed ESL chiedono ai giocatori professionisti di non parlare di "temi sensibili" pubblicamente

Epic Games invece "supporta il diritto di esprimere la propria opinione su questioni politiche e diritti umani".

FIFA 20: il sito ufficiale di EA svela per errore dettagli personali dei giocatori

I giocatori hanno notato il problema mentre si iscrivevano alle Global Series di FIFA 20.

Articoli correlati...

ArticoloInvestire negli esport: stabilire resilienza in un ambiente volubile - articolo

il CEO di New Wave Esports, Daniel Mitre, sul fascino delle squadre in contrapposizione alla sostenibilità delle piattaforme.

In appena 2 anni Fortnite è diventato il secondo titolo con i più alti premi in denaro

Superando un mostro sacro come Counter Strike: Global Offensive.

La FIGC conferma lo sbarco negli eSport e vara la eNazionale in vista del Campionato Europeo UEFA 2020

Al via la seconda tappa di selezione della Nazionale di eFoot Azzurro che rappresenterà l'Italia nel campionato calcistico virtuale di PES 2020.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza