Lo scandalo delle loot-box colpirà i profitti di EA

Gli analisti prevedono delle ricadute irrecuperabili.

Il polverone sollevato dalla controversia sulle microtransazioni nel gioco di Electronic Arts "Star Wars Battlefront II" colpirà in maniera irrecuperabile i profitti dell'azienda, sancisce una società di Wall Street.

Come riporta CNBC, Cowen ha previsto un profitto scarso per le azioni di EA, per via delle scarse previsioni di vendita dopo la reazione suscitata nei fan per l'utilizzo delle loot box.

sixteenNine.img_

La reazione negativa del giocatore nei confronti della gestione del modello economico del gioco ha chiaramente influenzato le vendite di Battlefront 2, dichiarano gli analisti, per cui le prestazioni del titolo saranno abbastanza deludenti da rendere vano qualsiasi tentativo di rimedio all'interno del modello di gioco. La sospensione delle microtransazioni fino a data da destinarsi, nonché le vendite intaccate da questa bufera mediatica, non hanno certamente fatto bene alle casse di EA.

L'analista ha infatti abbassato la sua stima fiscale del 2018 per le vendite di Battlefront 2 da 14 milioni di unità a 11 milioni. Di conseguenza, ha ridotto la sua previsione di utili per azione di EA da 4,24 a 4.08 dollari, rispetto alle previsioni della società di 4.20 dollari per azione.

Cosa ne pensate di queste conseguenze?

Vai ai commenti (10)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (10)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza