The Last of Us Part 2: le scene viste nel primo trailer non saranno incluse nel gioco

Lo conferma Neil Druckmann.

Uno dei titoli più attesi di questo 2018 iniziato da poco è, sicuramente, The Last of Us Part 2, il gioco targato Naughty Dog recentemente al centro di una discussione in seguito al trailer mostrato in occasione della Paris Games Week 2017: l'esclusiva PS4 includerebbe contenuti troppo violenti e cupi, ma sulla questione è già intervenuto Neil Druckmann.

Il director di The Last of Us Part 2 torna a parlare del titolo rivelando un interessante dettaglio che riguarda, stavolta, il primo trailer dedicato al gioco, ovvero quello mostrato alla PlayStation Experience 2016 e, come segnala PlayStation Lifestyle, nel video in cui abbiamo ammirato Ellie suonare la chitarra sono contenute scene che non faranno parte del gioco finale:

"Il primo trailer che abbiamo mostrato esiste puramente come un annuncio. Non è una scena che ha luogo nel gioco".

Al minuto 7:40 del video visibile qui sotto è possibile ascoltare le parole di Neil Druckmann:

E voi siete in attesa di The Last of Us Part 2?

Vai ai commenti (19)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

The Irishman - recensione

Martin Scorsese dipinge un affresco di storia contemporanea che resterà negli annali.

ArticoloKingdom Under Fire II - prova

Si torna a combattere per Bersia!

Death Stranding - La Guida Completa

Trofei, segreti, consigli: tutto quello che c'è sapere per dominare Death Stranding.

Articoli correlati...

Un primo filmato ci mostra Ni no Kuni: Cross Worlds per smartphone

Un assaggio dell'MMORPG giocabile all'evento G-Star 2019 in Corea del Sud.

Death Stranding si aggiorna: disponibile la patch 1.05

Vediamo quali sono le modifiche apportate.

L'Epic Games Store aiuterà il mercato PC grazie alla concorrenza che ha creato

Il pensiero di Ebba Ljungerud, CEO di Paradox Interactive.

Commenti (19)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza