Sony e Microsoft da tempo si sono mosse in direzione delle nuove tecnologie, con l'uscita sul mercato del PlayStation VR e di PS 4 Pro e Xbox One X. Una concorrente che sembra andar dritta per la propria strada è Nintendo, che ha ignorato le scelte strategiche delle concorrenti e ha confezionato Switch, una console completamente differente dalle altre ammiraglie.

Come riporta Nintendo Life, lo scarso interesse di Nintendo per la realtà virtuale e per la risoluzione 4K è stato l'argomento di una lunga intervista concessa alla rivista francese Les Numériques da Philippe Lavoué di Nintendo France. Lavoué ha ribadito che nessuna risorsa è attualmente investita dall'azienda per esplorare questo tipo di tecnologie.

"Se consideri gli headset per la realtà virtuale, dubito che possano interessare alla massa", ha dichiarato Lavoué. "I consumatori non amano avere soluzioni che non siano all-inclusive".

social_vr_featured_chris_700x420

"Come per il 4K, è utile investire in tecnologie che non sono state adottate ancora dalla maggioranza dei consumatori? Dove sono le tv 4K ora? È una buona idea investire in tecnologie prima che lo facciano i propri clienti? Non possiamo investire in tutto. E che novità potremo portare rispetto ai nostri concorrenti?".

Lavoué sembra avere le idee chiare. "Se facessimo le stesse cose che fanno tutti gli altri, saremmo condannati a morire dato che siamo più piccoli. Con Switch offriamo utilizzi differenti, adatti alla vita dei nostri clienti. Il suo vantaggio è la possibilità di inserirsi nella vita quotidiana dei giocatori".

Il successo di Switch sembrerebbe confermare come Nintendo abbia scelto la giusta strategia nel sviluppare Switch, tenendosi alla larga da tecnologie come la realtà virtuale e il 4K che sono state sfruttate dai concorrenti.

Pensate che Nintendo abbia ragione? Siete felici di come sia stato portato sul mercato Switch?

Commenti (4)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti