Ecco Wushu Studios: un team di ex sviluppatori di Driveclub, MotorStorm e Dark Souls che lavora a un progetto sci-fi

Tutti i dettagli di questa nuova talentuosa realtà.

Wushu Studios è una nuova interessante realtà che potrebbe proporsi come una delle nuove software house da tenere d'occhio nei prossimi anni. Si tratta di un team formato da diversi veterani che sta già portando avanti un primo progetto affidandosi alla potenza e alla versatilità dell'Unreal Engine 4.

I membri chiave di questo team sono il fondatore Alan McDermott (ex Evolution Studios che ha lavorato a Driveclub e al brand di MotorStorm), il design director Nigel Kershaw (game director di MotorStorm: Pacific Rift) e l'art director Stuar Trevor (Evolution Studios ed esperienze con importanti franchise come Dark Souls e Saints Row).

Si tratta di un mix di competenze davvero interessate di sviluppatori che hanno lavorato soprattutto al genere racing ma che in questo caso vogliono intraprendere una strada molto diversa. Il primo progetto di Wushu Studios è un gioco sci-fi su cui i lavori a livello di prototipo sono iniziati a settembre 2017. Si tratta di un titolo che "non è assolutamente un gioco di corse" e che considerando l'esperienza delle personalità coinvolte non può che incuriosire.

1

Al team si è inoltre unito Alex Figini, senior concept artist che aveva lavorato in Evolution Studios e che successivamente ha trascorso cinque anni alle dipendenze di BioWare, uno studio che al di là dell'accoglienza spesso mediocre dell'ultimo Mass Effect ha indubbiamente più di una conoscenza in ambito sci-fi.

Cosa pensate di questo nuovo studio e dei veterani che ne fanno parte?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Assassin's Creed Valhalla avrà un sistema di progressione diverso per evitare il grinding selvaggio

Il creative director, Ashraf Ismail, promette una piccola rivoluzione.

The Last of Us: Parte II risplende nel fantastico approfondimento e video gameplay targato State of Play

Tra stealth, azione brutale e sopravvivenza. Un assaggio di un possibile capolavoro.

Ghost of Tsushima si ispira al primo splendido Red Dead Redemption

Sucker Punch ammette di aver preso spunto anche da Zelda: Breath of The Wild.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza