Con la risoluzione che ormai da anni è la protagonista assoluta delle varie console war di questi anni (dalla battaglia 1080p vs. 900p a quella per il 4K nativo) non si può che parlare con una certa insistenza della corsa verso il "vero" 4K.

Gaming Bolt ha domandato al CEO di Gaijin Entertainment quale sia la sua opinione sulla capacità di Xbox One X quando si trova a dover proporre giochi particolarmente pesanti a 4K nativi. La risposta di Anton Yudintsev è indubbiamente molto interessante.

1

"È una domanda molto generale. Xbox One X può sicuramente proporre alcuni giochi con una risoluzione di 4K nativi. In ogni caso potrebbe avere più senso migliorare l'immagine generale e utilizzare alcune scorciatoie nel rendering della risoluzione. Tutto dipende dalla tecnologia che utilizza il gioco. Vale la pena notare che la reale risoluzione a 4K nativi non è sempre necessaria per ottenere un'immagine migliore.

"La maggior parte dei pixel vicini sarebbe in ogni caso identico, ciò di cui noi giocatori abbiamo bisogno sono i piccoli dettagli (antialiasing) e una buona stabilità temporale delle ombre. Tranne che per i benchmark, il "vero" 4K nativo non è realmente migliore. Sono sicuro che in futuro vedremo dei progressi interessanti in questo aspetto".

Questa l'opinione del CEO software house responsabile di War Thunder. Yudintsev vuole sottolineare come il 4K nativo non sia necessariamente la soluzione migliore per ogni gioco rispetto a soluzioni alternative come il checkerboarding. Cosa ne pensate?

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle