I cambiamenti più importanti di Metro Exodus e una valanga di dettagli su storia, setting e gameplay

Artyom faccia a faccia con i pericoli della superficie.

Metro Exodus è atteso per il periodo autunnale di questo 2018 ma il gioco è già al centro dell'interesse di tantissimi giocatori perché è il protagonista assoluto del nuovo numero di Game Informer. Possiamo quindi aspettarci parecchie informazioni su questo ambizioso FPS e dopo i primi dettagli e una serie di spettacolari immagini torniamo a parlare del titolo grazie a Game Informer stesso ma anche ad alcune informazioni condivise su Reddit.

Game Informer si concentra soprattutto sui 10 cambiamenti più importanti di Metro Exodus, un gioco per certi versi di rottura rispetto a Metro 2033 e Metro: Last Light sia dal punto di vista del setting che per certi aspetti del gameplay. Su Reddit troviamo, invece, informazioni più specifiche su alcuni elementi che saranno fondamentali per la nostra avventura.

Ecco questa nuova e succulenta infornata di informazioni:

  • Il gioco sembrerebbe un mix tra STALKER e Metro
  • Tutte le armi base possono essere personalizzate con un massimo di 5 modifiche
  • L'arma si può abbassare come in STALKER. In questo modo si dovrebbe poter far capire agli NPC che non li si vuole attaccare
  • L'area più grande in Last Light era 111 metri x 200 metri. In Exodus le aree aperte sono di 2000 metri x 2000 metri
  • Molte situazioni opzionali che permettono di ottenere "punti morali" o equipaggiamento
  • Si può craftare sul momento utilizzando le risorse presenti nel mondo di gioco
  • Stealth più realistico e impegnativo
  • Ci sono dei letti in zone sicure. Dormire permette di recuperare la salute
  • Dormire fa passare il tempo e così facendo potreste sfruttare il calare della notte per una infiltrazione puramente stealth
  • Condizioni meteorologiche dinamiche e ciclo giorno/notte
  • Più nemici con alcuni precisi di ogni area o stagione
1
  • La metropolitana è presente solo nelle prime fasi dato che il gioco si sviluppa in superficie con spazi più aperti, nuove fazioni e un nuovo mondo in cui sopravvivere
  • Le munizioni non regoleranno più l'economia. C'è più una forma di baratto: consegnando elementi inutili o di valore si ottengono materiali e sostanze chimiche che possono essere usate per il crafting
  • Combattimento ampliato: takedown non letali disponibili e c'è maggiore varietà nelle animazioni. Uccidere un membro di una certa fazione potrebbe poi causare degli incontri spiacevoli con i suoi alleati. Il gioco tiene conto delle vostre azioni
  • Il nuovo HUB è un treno in movimento, L'Aurora. I dettagli sono pochi al momento ma a quanto pare il treno si amplierà con nuove persone e nuove carrozze di diverso tipo
  • Ci saranno dei veicoli controllabili dal giocatore. Per ora è stata mostrata solo una sorta di zattera utilizzata per attraversare un lago
  • Il gioco si sviluppa nel corso di un intero anno e non di qualche giorno come i precedenti Metro. Ogni area sandbox mostra sostanzialmente una stagione diversa. Un paio di esempi? L'autunno sulle montagne tra gli orsi mutanti e l'estate in una sorta di ambiente desertico con grandi piattaforme petroliferi. Un panorama quest'ultimo alla Mad Max.
  • Le modifiche delle armi si possono rimuovere da armi che trovate nel mondo di gioco ed essere utilizzate su quelle adatte del vostro inventario. Ora è necessario fare del lavoro di manutenzione sull'arma visitando delle postazioni di lavoro, in caso contrario il danno e la precisione delle bocche da fuoco diminuirà
  • Fazioni più isolate l'una dall'altra. Su Game Informer si parla di una strana fazione di fanatici religiosi che venerano un pesce gigantesco presente in un lago della zona. Le azioni di Artyom nei confronti di queste e altre fazioni saranno molto importanti e i primi incontri definiranno il tipo di relazione che si instaurerà

Cosa pensate di questa impressionante mole di dettagli?

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza