Negli ultimi mesi abbiamo assistito a una vera e propria caccia alla GPU, fondamentale per aumentare la potenza dei PC utilizzati nel mining delle criptovalute. Le schede video sono andate letteralmente a ruba e il prezzo di queste è conseguentemente aumentato, andando a penalizzare coloro che le acquistavano per giocare.

Come riporta TweakTown, sembra che la domanda di GPU per il mining stia lentamente calando e che proprio per questo NVIDIA abbia cominciato a monitorare con attenzione i livelli di inventario delle schede video. Se la notizia fosse confermata dal produttore, questo potrebbe portare NVIDIA ad effettuare un controllo più efficace dei prezzi. Per fare un esempio, nella situazione attuale una GeForce GTX 1080 è arrivata a superare i mille dollari, mentre la GTX 1070 tra i 600 e i 950 dollari.

a78b64f8_fa90_11e7_b2f7_03450b80c791_1280x720_145938

Credete che possa essere vicina la fine di questa caccia alle GPU da parte dei miner? NVIDIA riuscirà a contrastare questo fenomeno?

Riguardo l'autore

Gianluca Musso

Gianluca Musso

Redattore

Si è appassionato ai videogiochi grazie al capolavoro Monkey Island, oggi massacra NPC nei GDR Bethesda. Qualcosa dev'essere andato storto!

Altri articoli da Gianluca Musso

Commenti (4)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti