Il ritorno di Spyro the Dragon confermato da un misterioso uovo viola?

Uno strano pacco e l'ennesimo indizio.

La redazione di IGN ha riportato di aver ricevuto un pacco postale che potrebbe indicare il ritorno di Spyro the Dragon. Il pacco conteneva uno strano uovo viola ricoperto di scaglie ed un messaggio che recitava: "Qualcosa sta per schiudersi", firmato da un certo Falcon McBob.

Nei giorni scorsi si sono susseguite varie voci sul possibile remaster/remake della trilogia originale di Spyro the Dragon e ora sembra che ci sia qualcosa di più concreto. Activision non ha rilasciato nessuna dichiarazione in merito né ha dato conferma se il pacco sia stato effettivamente inviato dalla compagnia.

La redazione di IGN ha condotto alcune ricerche, dalla fattura dell'uovo e dal suo colore che potrebbe ricordare l'aspetto del famoso draghetto al misterioso McBob. Proprio quest'ultimo sembra essere legato a Spyro the Dragon nella forma di un account Twitter legato al drago di Activision . Il profilo al momento è privato e non è possibile verificarlo, né visualizzare eventuali messaggi di alcun tipo che facciano chiarezza sul mistero. IGN dopo avere contattato Activision è ancora in attesa di risposta e dovremo attendere di sentire cos'ha da dire la compagnia a riguardo per cercare di fare un po' di luce sulla vicenda.

1

E voi che ne pensate, verità e geniale trovata per incuriosire i fan o solo un elaborato scherzo?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Eurogamer.it

Eurogamer.it

Redattore

Contenuti correlati o recenti

PS5 e il futuro dei videogiochi: annunciato l'evento reveal

Data e orario: ecco quando verranno svelati i giochi next-gen.

Death Stranding non è stato un flop: il gioco ha coperto i costi di produzione e ha generato profitti

Hideo Kojima smentisce recenti rumor riguardo il fallimento commerciale del titolo.

RaccomandatoIf Found... - recensione

Una delicata tavolozza sul diventare adulti, sul trovare se stessi. Sulla vita.

PS5: Sony svelerà i giochi next-gen realmente in esecuzione sulla console

Secondo Jeff Grubb, la compagnia giapponese non vuole commettere l'errore di Microsoft.

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza