Dragon Quest XI come Monster Hunter World? Square Enix punta al grande successo in occidente

Il tentativo di espansione verso un pubblico più ampio.

Dragon Quest XI: Echi di un'Era Perduta sarà disponibile su PS4 e PC a partire dal 4 settembre e potrebbe rappresentare un capitolo di svolta per la famosa serie JRPG targata Square Enix. Nei piani della compagnia questo titolo potrebbe, infatti, seguire la strada tracciata da Monster Hunter World ampliando notevolmente il pubblico di appassionati, soprattutto in occidente.

Questo è ciò che traspare dalle parole di Neal Pabon, manager of product marketing di Square Enix che è stato intervistato da Polygon nel corso del PAX East.

"In quanto persona che apprezza molto i giochi di Dragon Quest voglio essere sicuro che le persone ne capiscano l'essenza e che non ci siano idee preconcette che potrebbero non essere correte al 100%. Tutti all'interno di Square vedono questo Dragon Quest XI come l'opportunità per ingrandirsi ed espandersi. Dragon Quest VIII rappresenta l'ultima occasione in cui la serie ha fatto piuttosto bene in occidente. Gli sviluppatori vogliono espandere il proprio pubblico in occidente e questo capitolo è la migliore opportunità per riuscirci. Per Dragon Quest XI le versioni PS4 e Steam ci danno la miglior occasione per raggiungere questo obiettivo".

1

Per quanto stile artistico e gameplay siano in larga parte simili all'archetipo classico del Dragon Quest a cui i fan sono abituati, Pabon è convinto che la storia dovrebbe rivelarsi l'aspetto in grado di fare maggiormente breccia in occidente, quell'elemento diverso dal solito che potrebbe attirare un pubblico diverso e più ampio. Pabon parla di una storia e di personaggi dall'aspetto classico e adorabile ma allo stesso tempo decisamente più oscuri rispetto al passato e a ciò che ci si aspetterebbe in un titolo della serie.

Oltre a questa diversità il lancio su PS4 e su PC (novità assoluta per la serie) agli occhi di Square Enix potrebbe permettere di espandere la ricezione in occidente. L'apertura verso il mondo PC, d'altronde, si è rivelata spesso un arma vincente per diverse produzioni nipponiche.

Cosa ne pensate? Dragon Quest XI potrebbe essere per questo franchise ciò che Monster Hunter World si è rivelato per l'IP Capcom?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Xbox Series X/S: Project Cobalt potrebbe essere il nuovo RPG di InXile, primi dettagli

Nuovi dettagli sul misterioso Project Cobalt esclusiva Xbox.

Raccomandato | Tales of Arise - recensione

Un gioco di ruolo che riesce a fare contenti tutti.

Articolo | Perché Skyrim ha avuto tanto successo?

Storia di un videogioco immortale lanciato 15 volte su 10 sistemi diversi.

'The Elder Scrolls VI sarà un'esclusiva Xbox, niente PS5'

Jeff Grubb è sicuro che The Elder Scrolls VI approderà solo su Xbox (e PC).

'Dragon's Dogma 2 esiste ed è sviluppato con il RE Engine'

Una nuova generazione di Arisen per il rumor di un noto insider.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza