Una campagna per Overwatch? Sarebbe come creare un nuovo gioco da zero - intervista

“Richiederebbe davvero tanto lavoro.”

La nuova missione “Ritorsione” di Overwatch è una divertente modalità cooperativa per quattro giocatori che ripercorre uno dei momenti chiave del lore del gioco: la caduta di Gabriel 'Reaper' Reyes e del suo gruppo segreto, Blackwatch.

Assieme a “Rivolta”, questa missione è stata pubblicata come parte degli Archivi di Overwatch: un evento della durata di un mese durante il quale i giocatori possono dare un assaggio a quello che potrebbe offrire Blizzard in termini di contenuti PvE per Overwatch.

Alcuni giocatori, però, vorrebbero più di tutto questo. Molto di più. Quante possibilità ci sono di vedere una vera e propria campagna di Overwatch? Una di quelle che offre diverse missioni, con un sistema di progressione e un arco narrativo più coinvolgente?

Ne abbiamo parlato con Jeff Kaplan, game director di Overwatch.

Jeff Kaplan: ”quando abbiamo concepito Overwatch, volevamo davvero che fosse un'esperienza PvP. Mi piace pensare che il nucleo duro del nostro pubblico sia qui perché ama l'esperienza PvP che gli offriamo. E abbiamo davvero tanti giocatori, più di 35 milioni.”

"Detto questo, il team si diverte molto a creare esperienze PvE. Vogliamo portare più storie all'interno del gioco e le esperienze PvE ci consentono di farlo. Le sfide PvE sono molto familiari per noi di Blizzard. Se pensi ad esempio alla campagna di StarCraft nelle sue modalità più difficili o i raid di World of Warcraft, beh questi sono ottimi esempi di sfide PvE. Sono contenuti che amiamo creare e amiamo giocare.”

"Frequentemente ci viene chiesto: perché voi ragazzi non smettete semplicemente di fare quello che state facendo e create la campagna PvE per il gioco? Ameremmo fare una cosa simile e ogni volta il pensiero ci coinvolge, ma probabilmente per noi sarebbe come creare un nuovo gioco totalmente da zero. Richiederebbe davvero tanto lavoro. Non credo che i nostri fan si rendano conto che si tratterebbe di un gioco totalmente nuovo. Dovremmo o non dovremmo sviluppare un progetto simile? Credo si tratti di una bella domanda e continueremo ad ascoltare le opinioni a riguardo e a chiacchierarci su.”

Eurogamer: abbiamo capito che la missione “Ritorsione” e la relativa mappa Rialto sono rimaste in sviluppo per circa un anno. Questo significa, realisticamente, che potremmo aspettarci una nuova missione degli Archivi di Overwatch circa ogni anno?

Jeff Kaplan: "La mia speranza è quella di riuscire a fare più di tutto per tutti. Penso che Ritorsione sia un ottimo esempio di come sfruttare intelligentemente un'opportunità. Quando stavamo costruendo Ritorsione sapevamo che stavamo lavorando ad un evento specificatamente PvE, ma quando abbiamo creato la mappa, questa bellissima mappa Rialto, ci siamo detti: c'è un modo per farla funzionare tanto per il PvE quanto per il PvP?”

"Penso che Ritorsione sia un buon esempio di come qualche volta si possa avere la botte piena e la moglie ubriaca. Possiamo impiegare un sacco di risorse per sviluppare qualcosa che possa sembrare principalmente PvE, ma con cui i nostri giocatori PvP possano comunque passare dei bei momenti. Questo è il genere di opportunità che stiamo cercando.”

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Chris Bratt

Chris Bratt

Contributor

Chris is the host of People Make Games, a crowdfunded YouTube channel that tells cool stories about video games and how they're made.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza