Ebbene sì, Kratos è finalmente tornato. Santa Monica Studios ha reinterpretato gran parte dei capisaldi dell'esperienza God of War, rivoluzionando la struttura del mondo di gioco e confezionando al tempo stesso un'ottima componente endgame. Gran parte della nuova formula si snoda in un mondo aperto diviso in aree da esplorare in cerca di ricompense legate al nuovo sistema di progressione.

Gli elementi RPG caratterizzano infatti l'interezza delle attività offerte dal titolo, tra missioni secondarie e cacce al tesoro che ci portano a viaggiare dalle profondità della terra fino alle montagne più alte dei nove regni; i segreti sono costantemente dietro l'angolo, e la lore diventa protagonista di una costante evoluzione grazie ai continui dialoghi tra i protagonisti.

Anche questa volta potete contare su Eurogamer: abbiamo esplorato ogni angolo di Midgard, raccolto ogni singolo collezionabile e sconfitto qualsiasi nemico osasse sbarrarci la strada. Vi sveleremo quali sono le armature migliori, dove si nascondono i potenziamenti più rari e come raggiungere ogni forziere del gioco.

Prima di iniziare questo nuovo viaggio, vogliamo prepararvi a tutte le novità che vi attendono nel mondo della mitologia norrena.

Inauguriamo oggi la guida di God of War.

Altre pagine della guida di God of War:

1

God of War: Il Mondo di Gioco

Il viaggio di Kratos e Atreus comincia in una foresta ai confini di Midgard. Fin dai primi istanti di gioco è evidente la suddivisione in aree del titolo: un design ispirato alla serie dei Soulslike, capace di integrare segreti, strade secondarie e forzieri nascosti con il comparto esplorativo in senso stretto. Grazie al potere del Bifrost, imparerete presto a muovervi liberamente tra i regni, confrontandovi con ambientazioni di ogni genere. Aprendo la mappa, invece, potete spostare il cursore sopra un'area per visualizzare una lista degli oggetti chiave presenti al suo interno; Vediamoli insieme:

  • Forzieri Leggendari: Questi forzieri sono immediatamente riconoscibili grazie alla colorazione dorata. La maggior parte delle volte contengono attacchi runici per le vostre armi, ma possono anche nascondere materiali di potenziamento e i rarissimi codici per accedere ai regni di Muspellheim e Niflheim.
  • Forzieri delle Norne: Rappresentano una sfida costante in God of War. I forzieri delle Norne sono tesori bloccati da una serie di tre rune; a volte dovrete localizzare le tre rune e distruggerle, oppure trovare e suonare le campane corrispondenti nel giusto ordine, o ancora allineare i simboli grazie al lancio del Leviatano. Spesso contengono potenziamenti per gli HP e la Furia di Sparta, ma possono nascondere ulteriori segreti.
  • Indicatori Appunti: Si tratta di messaggi runici che Atreus può tradurre andando ad arricchire la mole di tradizioni contenute nel nostro Codex. Spesso bisogna risolvere dei puzzle per poter attivare gli antichi testi.
  • Corvi di Odino: Il collezionabile per eccellenza presente nel titolo. Questi corvi turchesi sono gli occhi del dio Odino, le sue spie, e sono nascosti ovunque. Spesso svolazzano in cerchio attorno a isolette o costruzioni, altrimenti riposano negli anfratti più angusti. Atreus, talvolta, ce ne segnala la posizione, ma collezionarli tutti rimane un'impresa veramente ardua: in totale sono 51, e potrebbero essere nascosti in qualsiasi regno. Fortunatamente la nostra guida vi svela la posizione di tutti i 51 Corvi.
  • Artefatti: Gli artefatti sono serie di collezionabili nascosti in una singola area. Una volta raccolti tutti quelli presenti in una determinata sezione, possono essere venduti ai mercanti in cambio di enormi quantità di Argento.
  • Squarci nel Regno: Sono degli squarci dimensionali nel tessuto del regno. Interagendo con l'anomalia, verremo invasi da una serie di nemici molto potenti, la maggior parte delle volte uno o due livelli sopra il nostro. Sconfiggendoli e procedendo a chiudere lo squarcio, si ottengono rarissimi e utilissimi materiali di potenziamento per i talismani.
  • Camere nascoste di Odino: Frequentemente vi capiterà di incontrare delle porte sigillate da un'antica magia. Sappiate fin da subito che non c'è modo di aprirle prima di essere entrati in possesso della giusta chiave. Fortunatamente, la loro posizione rimane segnata sulla mappa.
  • Negozi: I nani Brok e Sindri non vedono l'ora di mettere le mani sul nostro equipaggiamento attivando potenziamenti, vendendoci materiali e ovviamente affidandoci missioni apparentemente impossibili.
  • Attività: La voce "Attività" segnala la presenza di una quest secondaria non ancora completata nella rispettiva area. Tenetela sempre d'occhio.
  • Draghi: Capiterà di incontrare gli antichi draghi imprigionati per mezzo della magia delle ancore. Per liberarli e ottenere il loro favore, bisogna individuare e distruggere gli altari che alimentano la magia delle catene.
  • Valchirie: Le Valchirie costituiscono una delle sfide più impegnative del titolo. Ci sono Nove Valchirie nascoste nel mondo di gioco, e potrebbero essere all'interno di ogni regno. Sappiate fin d'ora che non avete speranza di sconfiggere una Valchiria se non siete adeguatamente preparati.
2

Questi sono gli elementi di cui potremo tenere traccia tramite la mappa, ma ce ne sono altri degni di nota. Analizziamoli velocemente:

  • Mappe del Tesoro: Le mappe del tesoro ricordano molto da vicino quelle di Red Dead Redemption. Analizzandole, ci troviamo di fronte a un indizio scritto e a un semplice disegno; sta a noi comprendere la posizione e individuarla nel mondo di gioco. Le mappe del tesoro hanno un'importanza speciale, perché sono l'unica fonte di materiali di potenziamento estremamente rari come la Lega di Leiptr. Tutti i dettagli nella sezione dedicata alle Mappe del Tesoro.
  • Aree Segrete: Esplorando il Lago dei Nove, spesso apparirà su schermo il segnale "Nuova area segreta scoperta"; si tratta di zone esplorabili liberamente opzionali, spesso fonte di equipaggiamenti molto rari.
  • Attività non segnalate: Qualche volta vi capiterà di interagire con l'ambientazione e avviare un'attività nascosta, come ad esempio l'accensione di tutti i bracieri posti in cerchio attorno al Lago dei Nove. Completate le richieste per ottenere ricompense utili.

Capite dunque che la mole di attività offerte da Midgard e dai regni adiacenti è notevole. Tuttavia, non potete affrontare tutte le sfide fin dal primo momento; nel corso dell'avventura incontrerete molti ostacoli, come ad esempio i cristalli di luce e i rovi di Hel. Non scervellatevi: per interagire con questi oggetti avrete bisogno delle ricompense della missione principale, su tutte le frecce di luce e le frecce elettriche di Atreus.

God of War: Il Sistema di Sviluppo

La sfumatura GDR presente nel titolo si snoda lungo un articolato e interessante sistema di progressione, principalmente legato al sistema di armi e armature. Abbiamo a disposizione diverse statistiche: ottenendo un punteggio necessario nella relativa statistica, le nostre combo acquisteranno degli effetti aggiuntivi. Ben più importante è il livello generale di Kratos; questo rappresenta la media del livello di tutte le armature, le armi, le impugnature e i talismani che stiamo indossando: confrontando il nostro livello con quello dei nemici, scopriremo le nostre possibilità di successo.

Il livello massimo è 8, e si può raggiungere unicamente attraverso gli equipaggiamenti epici; questo titolo adotta infatti quel sistema di rarità degli accessori divenuto ormai classico in molti titoli recenti. Potenziare questo genere di armature è estremamente complicato: abbiamo bisogno di materiali rarissimi, spesso offerti come ricompense per le attività endgame o per le cacce al tesoro.

Andiamo a vedere più da vicino gli elementi alla base del nostro arsenale:

  • Armature: Rispettivamente assegnate al petto, alle braccia e al busto, le armature aumentano le statistiche di Kratos. Ovviamente, sono presenti interi set epici che conferiscono abilità passive di potenza crescente, oltre a pezzi leggendari estremamente utili, eredità degli dei scomparsi da Midgard. Le armature forniscono fino a 5 slot per gli incantesimi.
  • Armi: Le armi possono essere potenziate solamente tramite oggetti specifici; si tratta di alcuni dei materiali meglio nascosti dell'intero titolo, spesso legati al completamento delle attività endgame. Potenziando le armi, attiviamo un nuovo ramo nel nostro albero delle abilità. Inoltre, troviamo due slot per attacchi runici, uno pesante e uno leggero. Tenete a mente che potete potenziare ogni attacco runico fino a tre volte.
  • Impugnature: Le impugnature hanno un funzionamento simile a quello delle armature, ma le abilità passive hanno un focus sul combattimento. Ad esempio, possono infondere la nostra ascia con il terribile potere del fulmine.
  • Talismani: I talismani sono oggetti misteriosi dotati di grandi poteri. Se ne trovano di ogni genere, da quelli che ripristinano punti vita fino a quelli che fermano il tempo o creano circoli di protezione. Sicuramente uno dei nostri equipaggiamenti più utili.
  • Incantesimi: Gli incantesimi sono pietre dotate di poteri straordinari che possono essere incastonate negli appositi slot degli altri equipaggiamenti. Inizialmente forniscono un semplice aumento delle statistiche, ma quelli epici ampliano enormemente il poll dei nostri effetti passivi.
3

L'albero delle abilità ha uno stretto legame con il potenziamento delle armi. Ogni livello sblocca un nuovo ramo di skill da attivare spendendo punti esperienza. Ovviamente, Atreus può contare su un albero di abilità dedicato e su un set di equipaggiamento a sé stante. Se iniziate a incontrare diversi nemici dotati di punti vita viola, sappiate che è il momento di potenziare il vostro arsenale.

Fan di God of War? Non perdetevi queste chicche::

God of War: Mondi Segreti

Midgard rappresenta la terra, rappresenta il centro dei nove reami alla base della mitologia norrena. Pertanto, è il punto di partenza per una serie di viaggi che ci porteranno ad esplorare ambientazioni di ogni genere; due in particolare meritano la nostra attenzione: Musphelleim e Niflheim. Questi due regni giocano un ruolo importantissimo nell'apparato endgame di God of War: per sbloccarli è necessario trovare 4 pezzi del rispettivo codice runico; stralci di codice sono nascosti in particolari forzieri leggendari: ne troveremo alcuni esplorando il lago dei nove, mentre altri sono nascosti in aree legate alla quest principale.

  • Musphelleim: Musphelleim è il vulcano che ospita il gigante Surtr. Per raggiungere la cima, bisognerà completare le sfide offerte da 6 spade giganti. Una volta completate le prime 12 sfide e conquistata la cima avrete accesso alla modalità impossibile, che premia i giocatori con armature epiche e rarissimi oggetti di potenziamento.
  • Niflheim: Il regno delle nebbie, luogo in cui Ivaldi ha concentrato tutti i suoi sforzi nella ricerca. Niflheim ospita la tanto chiacchierata componente procedurale del titolo; è un vero e proprio labirinto che pian piano prosciuga le energie di Kratos. Bisogna entrare, ripulire le aree raccogliendo più risorse possibili, e quindi uscirne vivi per conservare i tesori accumulati.

Concludiamo così questa infarinatura generale sul nuovo mondo di God of War; ora siete pronti per esplorare Midgard, ma se avete ancora bisogno del nostro aiuto potete fare affidamento a tutte le altre pagine della guida, che sarà costantemente aggiornata.

Riguardo l'autore

Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Redattore

La fiamma per i videogame nasce quando a 3 anni subito il battesimo del fuoco col Super Nintendo. Ex QA tester, oggi è diviso tra la giurisprudenza e una comunicazione che non è solo quella delle proprie opinioni.

Altri articoli da Lorenzo Mancosu

Commenti (7)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

God of War - recensione

Il gioco è finalmente disponibile. E se vi foste persi la nostra recensione...

God of War - La posizione di tutti i 45 Artefatti

Alla conquista del Trofeo "Collezionista".

God of War - Dove trovare gli Altari Jotnar

Ecco come ottenere il Trofeo "La Verità".

God of War- La posizione e le strategie per le Valchirie

Tutti i dettagli per conquistare il trofeo Giudice dei Caduti.