A partire da oggi, partner e affiliati di Twitch potranno installare estensioni per le quali gli utenti dovranno pagare per l'utilizzo, riporta Venturebeat.

Si tratta di mini-giochi in-stream ma anche molte altre funzioni interattive, come i sondaggi ad esempio. I broadcaster riceveranno l'80% delle entrate di queste estensioni, mentre gli sviluppatori che le creano avranno il 20%.

sliver

Le estensioni, una volta installate dal broadcaster, per essere utilizzate richiederanno la valuta digitale di Twitch, i Bit. Alcune funzionalità includeranno la possibilità di interagire con lo streamer, altre ancora sono giochini di ispirazione retrò e arcade. La versione beta di questo nuovo progetto di monetizzazione includerà più di 30 estensioni.

"Abbiamo creato le estensioni per rendere al meglio ciò per cui Twitch è principalmente conosciuto: l'interazione con la community" dice il product manager delle estensioni di Twitch Jeffrey Chow. "Permettendo la monetizzazione delle estensioni gli sviluppatori saranno incentivati a crearne di nuove, il che porterà a suo volta a nuove possibilità interattive e metodi di monetizzazione per i content creators".

Cosa ne pensate di tutto questo? Potrebbe avere spazio nel mercato italiano?

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Altri articoli da Stefan Tiron

Commenti (1)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti