Quelle che stiamo vivendo sono giornate molto interessanti per i fan di Red Dead Redemption 2 e lo sono non solo per la pubblicazione del terzo trailer ma anche per le informazioni sul gioco che stanno trapelando in rete grazie ad alcune anteprime esclusive sparse su vari siti.

In questo caso ci baseremo su alcune informazioni provenienti dal provato di IGN che sono state riportate da VG247.com. Le informazioni delineano un titolo che potrebbe rivelarsi una nuova vetta per tutto il genere open-world e che vuole trasportare i giocatori in un mondo vivo in cui le scelte contano davvero. Ecco i dettagli riguardanti Red Dead Redemption 2:

Trama e mondo di gioco

  • Il protagonista, Arthur Morgan, è uno dei leader della banda di Dutch van der Linde. Può essere considerato il braccio destro di Dutch.
  • Dopo una rapina in città andata per il verso sbagliato la banda scappa e deve rimanere in movimento per sfuggire dai cacciatori di taglie e dalla legge. Nonostante la situazione difficile la banda continua a uccidere e rubare per sopravvivere
  • Il protagonista e quindi il giocatore si troverà nel bel mezzo di una banda che inizia a implodere. Il conflitto interno continua a crescere e Arthur deve fare una scelta tra i propri ideali e la lealtà alla banda che lo ha cresciuto.
  • I collegamenti con Red Dead Redemption non mancheranno e, come già mostrato, John Marston sarà presente.
  • La demo mostrata a IGN inizia vicino a New Hanover dove la banda si è accampata.
  • Nella banda sono confermati alcuni membri come: Sean McGuire, Uncle, Bill Williamson (già visto in Red Dead Redemption), Lenny e Karen
1

Gameplay

  • La banda viene descritta come una comunità viva in costante mutamento. È dotata di un morale che deriva anche dalle scorte presenti e noi giocatori potremo ovviamente rifornire l'accampamento. Morale alto o meno la trama non si modificherà anche se gli atteggiamenti saranno più tesi.
  • Le quest non saranno necessariamente legate a cutscene ma delle interazioni con i personaggi possono essere attivate in base alla vicinanza di Arthur o dalla scelta di proseguire la conversazione con un certo NPC.
  • C'è ampia libertà di scelta nelle interazioni con gli NPC. Per esempio incontriamo Pearson, il cuoco, che si lamenta della penuria di scorte e noi potremo aiutarlo (attraverso varie strade possibili) o ignorarlo del tutto.
  • Ci sarà un mix fluido di missioni principali e attività secondarie e certe quest dipenderanno dall'ora, dal luogo e dai membri della gang che si muovono con il giocatore.
  • In missione con la banda ci sono molte scelte possibili. Per esempio una cassaforte si può scassinare o si può farla saltare in aria.
  • Il ritorno del Dead Eye è stato confermato e le uccisione dalla lunga distanza verranno mostrate con uno slow motion da angolazioni diverse.

Cavalli e caccia

  • I cavalli sono come dei veri e propri companion e il giocatore sarà legato a loro da un legame che cresce nutrendo e utilizzando l'animale.
  • Più il legame crescerà più il cavallo si comporterà bene e obbedirà risultando sempre più calmo anche in presenza di eventuali pericoli.
  • Ogni razza ha delle abilità particolari e sarà adatta a mansioni e terreni diversi.
  • Il cavallo diventa anche una sorta di deposito in movimento dove lasciare provviste e le armi più ingombranti. Sarà possibile chiamarlo con un fischio.
  • Ovviamente c'è il ritorno della caccia e in questo caso gli animali e la carne marciranno se il giocatore non ritornerà velocemente all'accampamento.
  • Uccidere un animale con un arco è più difficile ma porta dei bonus dato che rivendere un animale meno rovinato è sicuramente preferibile.

Per quanto riguarda il multiplayer, Rockstar Games ne ha solo confermato la presenza ma non si è sbottonata affermando che un reveal in questo senso avverrà solo nei prossimi mesi. Cosa pensate di questi nuovi dettagli riguardanti Red Dead Redemption 2?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle