Il creative director di Days Gone risponde a 157 domande: il paragone con The Last of Us, la finestra di lancio, il gameplay e molto altro

Sapevate che ci saranno dei boss da sconfiggere?

Days Gone continua a far parlare di sé grazie all'approfondito coverage proposto sulle pagine di Game Informer e dopo il video gameplay che ci mostra la prima ora di gioco eccoci di fronte a un classico format del portale: un'intervista fondata su un botta e risposta veloce e conciso che spesso rivela dettagli da non sottovalutare.

Come riportato da VG247.com, il creative director, John Garvin, ha risposto a parecchie domande interessanti, a partire dai paragoni con The Last of Us fino ad arrivare ad alcuni aspetti del gameplay e alla finestra di lancio del gioco.

A quanto pare Garvin è piuttosto stufo del paragone con The Last of Us e per quanto entrambi i giochi propongano un protagonista dall'aspetto vissuto alle prese con creature che non sono strettamente zombie, Days Gone è molto diverso dall'IP targata Naughty Dog. Deacon St. John si muove in un open world in cui dovrà migliorarsi e migliorare la propria motocicletta (oltre a ripararla in caso di eventuali danni) e in cui a quanto pare per motivi di trama deciderà di non nuotare (acqua infetta?). Si troverà di fronte a delle condizione meteo che variano dinamicamente e nonostante l'impostazione open world il gioco sarà suddiviso in capitoli e proporrà degli eventi scriptati di una certa importanza.

Per quanto riguarda la finestra di lancio, il creative director afferma che il gioco uscirà prima di The Last of Us: Part II, nei primi mesi del 2019. Una frase interessante dato che rivela anche il fatto che il secondo capitolo di The Last of Us arriverà sul mercato solo a fine 2019 o forse nel 2020.

Dopo il video potrebbe esserci spazio per un piccolo SPOILER.

A quanto pare Days Gone ci metterà di fronte a dei boss e il boss finale sarà umano. A livello di "tono" della narrazione ci saranno anche delle scene commuoventi che potrebbero anche suscitare delle reazioni piuttosto emotive (qualche lacrima è da mettere in conto).

Cosa pensate delle nuove informazioni condivise dal creative director, John Garvin?

Vai ai commenti (11)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Nuovi dettagli per il multiplayer di Death Stranding: i giocatori potranno trasformare il terreno e costruire strade

Hideo Kojima svela nuove interessanti informazioni sulla componente multiplayer.

Outer Wilds è in arrivo anche su PS4?

L'apprezzato gioco di Annapurna e Mobius Digital classificato in Corea.

Articoli correlati...

Commenti (11)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza